www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 10/11/2010  -  stampato il 11/12/2016


Le Fiamme Azzurre in prima fila contro il doping

Il Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre ha aderito con entusiasmo alla manifestazione “Contro doping, sport medicina della salute” organizzato dall AICS – Comitato Provinciale di Roma e patrocinato dai vertici delle autorità istituzionali e sportive operanti sul territorio capitolino.L’iniziativa è diretta a sensibilizzare gli studenti romani sui pericoli di una pratica purtroppo diffusa anche tra i giovani sportivi: l’obiettivo è quello di diffondere informazioni utili su un tema di grande attualità attraverso la programmazione di incontri mirati in tre istituti scolastici della Capitale.La presentazione dell’evento sarà effettuata nel corso di una conferenza stampa ospitata dalla Sala del Carroccio in Campidoglio, il prossimo 11 novembre 2010, alle ore 11.
Il Gruppo Sportivo della Polizia penitenziaria, da sempre impegnato con i propri atleti per l’attività agonistica di vertice purchè improntata ai principi della lealtà sportiva, ha messo a disposizione dell’ente promotore quattro dei suoi campioni, espressione della Provincia di Roma:
Andrea Valentini (romano, 33 anni): più volte campione italiano di pentathlon moderno, è stato medaglia d’argento individuale agli Europei 2003 e componente della squadra olimpica ai Giochi di Atene 2004 e Pechino 2008.
Claudia Corsini (romana, 33 anni): sicuramente l’atleta più titolata nella storia del pentathlon moderno italiano, nel suo immenso palmraées spiccano il titolo mondiale individuale di Varsavia 2005 (il primo e finora unico mai conquistato da una specialista azzurra) ed il 4° posto ottenuto nella prima delle due partecipazioni ai Giochi (ad Atene 2004, seguita da Pechino 2008), ad appena 4” dalla medaglia di bronzo olimpica.
Federica Mastrantoni (Velletri, 24 anni): già con molti titoli tricolori all’attivivo nel taekwondo, a soli 20 anni si è anche laureata campionessa europea dei 55kg (nel 2006 a Bonn). Non è poi riuscita ad ottenere la qualificazione olimpica per Pechino 2008 anche per problemi fisici: ma, al rientro, ha vinto due tra i più prestigiosi tornei internazionali nel calendario della disciplina (Korean Open 2009 e Azerbaijian Open 2010).
Lara Liotta (Velletri, 31 anni): più volte campionessa italiana di karate nella categoria 55kg e componente della squadra azzurra della disciplina.
I rappresentanti delle Fiamme Azzurre, come gli altri campioni intervenuti, avranno anche il compito di testimonial della manifestazione e saranno a disposizione degli studenti per corrispondere alle curiosità sulla disciplina praticata ai più alti livelli e sui temi della campagna Aics “Contro Doping”.

Fonte: polizia-penitenziaria.it