www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 24/05/2010  -  stampato il 10/12/2016


Mancino: depenalizzazione reati o costruzione nuove carceri

 

Resta prudente il vicepresidente del Csm Nicola Mancino sulle modifiche al ddl intercettazioni, ma apprezza l'apertura del ministro della Giustizia Angelino Alfano che ha promesso ritocchi al provvedimento all'esame del Senato. «Ad apprezzare si apprezza. Bisogna poi vedere quale sarà il seguito», dice interpellato dai giornalisti a margine del seminario organizzato dall'Associaizione stampa parlamentare alla Camera.
Mancino ha anche affrontato il tema del sovraffollamento delle carceri. «O si costruiscono le carceri o si depenalizza». Mancino ha ricordato che il problema si trascina da qualche anno. «Quando ero ministro degli Interni il sovraffollamento era legato al numero di 48mila detenuti, oggi è di 60mila e vedo che non sono state costruite molte carceri. Ritengo sia necessario affrontare il problema della depenalizzazione di cui hanno parlato numerosi giuristi per trasformare in multe, o contravvenzioni, reati che ormai non creano allarme sociale». (N.Co.)

Fonte: ilsole24ore.com