www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 29/11/2010  -  stampato il 04/12/2016


Francesca Ciani Passeri, stella mondiale

Uno, due e tre: tris completato. Dopo il titolo italiano di Conegliano (in marzo) e l’oro europeo di Nantes (a maggio), ora è arrivato anche l’alloro iridato di Portimao (27 novembre). Francesca Ciani Passeri, colonna della selezione capitolina del Roma Roller Team, ha difeso al meglio le sorti azzurre nei Mondiali di pattinaggio a rotelle di figura in Portogallo: contribuendo allo storico trionfo italiano nella prova riservata ai “piccoli gruppi”. Spettacolo allo stato puro: l’esibizione di “Zodiac” è stata praticamente perfetta. Un programma tecnico di rara suggestione: e Francesca e i suoi compagni d’avventura hanno messo in mostra anche un livello artistico assolutamente inattingibile da tutti gli altri concorrenti. Per il gruppo romano si tratta della piena consacrazione, traguardo di un’esperienza iniziata alcuni anni fa e che ha portato alla crescita personale e agonistica di tutti i protagonisti. Il punteggio finale – 132.300 – è frutto di valutazioni vicine al massimo consentito dal regolamento, comunque tutte oltre il 9.00: e la giuria al completo, formata da sette giudici internazionali, non ha avuto alcun dubbio nel riconoscere la superiorità degli atleti guidati dalla campionessa della Polizia penitenziaria. Molto competitiva, è giusto riconoscerlo, è stata anche la seconda selezione azzurra in pista, il gruppo friulano che ha proposto ancora una volta una toccante esibizione di “Migration”: per loro è arrivato un giusto argento, con 125.600 punti. La scuola italiana ha così avuto il riconoscimento della sua professionalità e competenza: solo al bronzo la rappresentativa spagnola interprete di “Today I’ll Fly”, premiata con un punteggio di 118.300.

Fonte: polizia-penitenziaria.it