www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 12/01/2018  -  stampato il 17/01/2018


Agenti intossicati a Cairo Montenotte: prime analisi confermano batteri nel filtro della cucina della scuola

Sono in corso presso i laboratori Arpal le analisi dei campioni inviati dagli ispettori della Asl2 nella giornata di ieri, tre relativi alle acque e cinque agli alimenti prelevati presso la Scuola di Formazione Penitenziaria di Cairo Montenotte. 

Spiegano dall'Arpal: "I risultati della prima lettura delle analisi sulle acque, effettuate a Savona, sono stati trasmessi alla Asl2, e hanno evidenziato che:

l’acqua di rete prelevata nel lavabo presso la camerata non presenta superamenti microbiologici;

l’acqua di rete prelevata nel lavabo dei servizi presso la mensa presenta un lieve superamento di batteri Coliformi a 37°C ed Escherichia coli, entrambi pari a 2 MPN (most probable number)/100ml;

il campione relativo all’erogatore dell’acqua microfiltrata presenta una forte contaminazione dovuta a batteri Coliformi a 37°C ed Escherichia coli, entrambi superiori a 200 MPN (most probable number)/100ml". 

Nelle prossime ore proseguiranno le analisi relative agli altri parametri (enterococchi, Clostridium perfringens, conta colonie a 36°C e 22°C), che saranno completate entro la giornata di sabato.

Stessa tempistica necessaria per gli alimenti, analizzati nel laboratorio Arpal a Genova, i cui tempi analitici sono più lunghi, e riguardano 2 pesti, 1 sugo all’amatriciana, 1 pasta cotta bianca e 1 tortino di verdura. 

Aggiunge la ASL: "Si conferma che si è trattato di un episodio locale e isolato: ribadiamo che al momento non esistono elementi di pericolo sanitario per la popolazione del territorio, in attesa degli ulteriori accertamenti in corso".

savonanews.it