www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 01/12/2010  -  stampato il 04/12/2016


Il Sindaco e gli Assessori visitano il carcere di Castrogno

Il Sindaco Maurizio Brucchi accompagnato dagli Assessori Corrado Robimarga, Rudy Di Stefano, Mirella Marchese e Guido Campanae dal Presidente del Consiglio Comunale Angelo Puglia hanno visitato, questa mattina, il carcere di Castrogno. Con il Commissario Giuseppe Donato Telesca e la direttrice Maria Celeste D’Orazio, gli amministratori sono stati guidati all’interno della sezione maschile e femminile della casa circondariale. Lo scopo della visita era quello di rendersi conto delle condizioni in cui versa il carcere di Castrogno sia da un punto di vista strutturale ma anche dal punto di vista funzionale relativamente sia al personale che opera all’interno della struttura che ai detenuti.Il Sindaco si è e intrattenuto a lungo con il Dirigente medico Franco Paolini il quale ha spiegato che l’istituto teramano è considerato di II livello con la caratteristica di ospitare detenuti con patologie piuttosto importanti. Tanto che esiste un servizio di assistenza medica 24 ore su 24.Diversi i problemi portati alla luce dal Commissario, tra i quali la carenza di fondi da parte dell’Amministrazione centrale, che ovviamente si ripercuote sulla funzionalità del carcere stesso.Altra nota dolente il problema del sovraffollamento dei detenuti. Sono, infatti, 387 i detenuti reclusi per una capienza regolamentare di 231 persone e una capienza tollerabile pari a 360 detenuti. Anche il personale di Polizia Penitenziaria risulta essere insufficiente al lavoro che viene svolto: 180 sono le unità attualmente presenti contro le 212 unità previste. Tale situazione rapportata al maggior numero di detenuti comporta conseguenti problemi di gestione.All’interno della struttura operano diverse associazioni assistenziali che insieme ai volontari della Caritas contribuiscono in maniera fattiva all’attività svolta nel carcere stesso.Al termine della visita il Sindaco si è intrattenuto con la Direttrice D’Orazio e il Commissario Telesca per studiare le modalità con le quali il Comune potrà contribuire. Ed in questo senso si è parlato di organizzare un concerto durante il periodo natalizio in collaborazione con il Braga ed anche della possibilità di organizzare con il Comune corsi formativi per i detenuti.
Dichiarazioni del Sindaco:
”Incontro assolutamente interessante sotto ogni punto di vista. Mi sono reso conto personalmente cosa vuol dire vivere in un carcere, anche e soprattutto per chi vi lavora. Il mio impegno e quello della giunta è innanzitutto di sensibilizzare gli enti sovraordinati per migliorare la situazione dei detenuti. Per quanto concerne il personale esprimo un sentito ringraziamento alle forze di polizia penitenziaria per tutto quello che fanno quotidianamente e per la professionalità con la quale svolgono il proprio lavoro. Rappresenterò al Ministero le difficoltà oggettive in cui operano. Il Comune farà certamente la sua parte per migliorare la funzionalità del carcere di Castrogno”.

Fonte: piazzagrande.info