www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 26/05/2010  -  stampato il 08/12/2016


Liguria, 304 detenuti in pił ma mancano 900 agenti di Polizia Penitenziaria

E' aumentata del 28 per cento in Liguria, pari a 304 unita', la popolazione carceraria in soli 18 mesi, tra agosto del 2008 e aprile del 2010. E' quanto emerge dal rapporto annuale della Polizia Penitenziaria ligure reso noto nel corso della Cerimonia Annuale che si e' svolta presso la Scuola di Formazione della Giustizia a Genova.
  L'incremento maggiore, dell'86 per cento, si e' registrato nel carcere di La Spezia, presso il nuovo padiglione ristrutturato consegnato nel luglio 2009, seguito da Chiavari, dove l'incremento di detenuti e' stato del 32 per cento, e poi Savona, dai due Istituti di Genova, Marassi (+18,42 per cento) e Pontedecimo (+19,29 per cento), Sanremo (+ 16,45 per cento), e Imperia, dove, in 18 mesi, l'incremento e' stato dell'1,79 per cento. Tra giugno 2009 e marzo 2010 gli agenti di Polizia Penitenziaria hanno sventato 233 tentativi di autoaggressivita' da parte detenuti: in particolare, pur dovendosi registrare nel 2009 il suicidio di un detenuto, 18 risultano i tentativi analoghi prontamente 'intercettati'. E mentre i numeri sulle presenze negli Istituti crescono (1750 detenuti a fronte di 1.140 posti regolamentari), parallelamente si riducono le risorse destinate alle strutture penitenziarie e aumenta il tasso di inattivita' dei carcerati, che sempre meno accedono a percorso di risocializzazione. "Le prime vittime del sovraffollamento sono i detenuti - ha sottolineato Giovanni Salamone, Provveditore dell'Amministrazione Penitenziaria della Liguria - che sono in condizioni di fortissimo disagio. Ne consegue una filiera di problemi che riguardano anche la concreta operativita' nella quale si muove la Polizia Penitenziaria e le difficolta' di assicurare tutte quelle iniziative per il recupero, la risocializzazione, per rendere dignitosa l'esecuzione penale". In relazione alla carenza di personale, "l'organico direbbe che mancano 1264 unita' - ha concluso Salamone -, in realta' sono poco meno di 900 agenti.
  Questo numero dice gia' da se' qual e' la difficolta' in cui ci si trova ad operare".

Fonte: agi.it