www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 01/03/2011  -  stampato il 06/12/2016


Agenti aggrediti a Velletri, Como e Genova

"Non posso che giudicare con estrema preoccupazione le ultime aggressioni ad alcuni poliziotti penitenziari, avvenute nelle ultime ore nei penitenziari di Velletri, Como eGenova Marassi. E in più a Rovereto come a Genova Marassi i nostri valorosi Baschi Azzurri hanno salvato la vita a detenuti che ha tentato il suicidio. E' evidente che sale la tensione nelle carceri". Così afferma in una nota Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe. "A Velletri, nella tarda serata di ieri, un detenuto ha causato lesioni nei confronti di due colleghi - racconta Capece - Uno di questi ha riportato la frattura del polso destro e l'altro lesioni guaribili con prognosi di 5 giorni. Il detenuto ha evidenti problemi psichici, assume continuamente atteggiamenti aggressivi, minacciosi e di sfida, ed è sottoposto a sorveglianza a vista h. 24 come disposto dalla procura di Velletri. Il detenuto, dopo aver ingerito una certa quantità di detersivo per piatti, è stato accompagnato in infermeria per le cure del caso e qui ha colpito gli agenti". "A Como, nel reparto detentivo Sezione Infermeria, un detenuto Italiano di età tra i 40- 45 anni, ricoverato per problemi fisici e mentali, si è ribellato ai poliziotti che lo invitavano alla calma e ad attenersi al regolamento interno. Lo stesso dopo averlo fatto uscire dalla cella, per essere accompagnato dal medico di turno, improvvisamente con rabbia ha aggredito e ferito l'agente di servizio in sezione ed un collega accorso in suo aiuto". E poi a Genova, l'altro ieri, "un detenuto sieropositivo ha aggredito un altro Basco Azzurro nel carcere di Marassi. A Rovereto, poi, un detenuto imputato, in carcere dai primi di Novembre 2010, ha tentato il suicidio nella Casa Circondariale con una tovaglia mentre si trovava da pochi minuti da solo nella propria camera detentiva".

Fonte: virgilio.it