www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 14/04/2011  -  stampato il 07/12/2016


POLIZIA PENITENZIARIA IN SERVIZIO DI O.P. NELLA TENDOPOLI DI KINISIA.

Fughe e proteste nella tendopoli di Kinisia dove la tensione resta alta.

Un'altra fuga dalla tendopoli di Kinisia. Tre tunisini, la scorsa notte, approfittando del buio, si sono allontanati dal campo allestito nel vecchio aeroporto militare, a ridosso della frazione trapanese di Rilievo. Due di loro sono stati rintracciati da polizia e carabinieri. Uno è stato bloccato a Paceco; l'altro, invece, a Marsala. Il terzo, però, è riuscito a dileguarsi. La tensione nella struttura - dove sono ospitati i tunisini provenienti da Lampedusa - era salita alle stelle nel pomeriggio quando un gruppo di migranti è andato in escandescenze, dando vita ad una piccola rivolta subito sedata, però, dalle forze dell'ordine. Quattro tende sono state divelte. L'intervento di polizia, carabinieri, militari della Guardia di finanza e agenti di polizia penitenziaria ha scongiurato che la situazione degenerasse. Qualcuno dei rivoltosi aveva manifestato la volontà di appiccare il fuoco. Poi la fuga nel cuore della notte.