www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 21/04/2011  -  stampato il 06/12/2016


Rissa nel carcere di Capanne: una cinquantina di detenuti coinvolti.

Sarebbero stati i dissidi tra i detenuti di etnia albanese e maghrebina a far scoppiare, ieri mattina, una violenta rissa nel carcere perugino di Capanne che avrebbe coinvolto una cinquantina di persone. A riportare la notizia, il quotidiano locale ''Il giornale dell'Umbria''. I feriti sarebbero 22, dei quali 7 in condizioni più serie degli altri, uno di loro sarebbe stato sfregiato, un altro avrebbe riportato un trauma
cranico ed un terzo una frattura a una mano. Su una quindicina di stranieri invece, sarebbero state riscontrate semplici escoriazioni. Ad agire per primi sarebbero stati i maghrebini, che per misurarsi con gli albanesi  avrebbero usato lamette e gambe di tavoli, circostanza che farebbe ipotizzare che la cornice del pestaggio sarebbe il refettorio, luogo dove e' più semplice trovare tavoli a portata di mano. A riportare la situazione alla normalità gli agenti della Polizia Penitenziaria. Non e' stato possibile apprendere se anche alcuni degli agenti hanno riportato ferite.