www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 23/04/2011  -  stampato il 06/12/2016


Operazione antidroga porta all’arresto di un albanese grazie ai cani della Polizia Penitenziaria.

Fermato nel pomeriggio di ieri dagli uomini della Squadra Mobile un giovane pregiudicato albanese.

Il ragazzo, già conosciuto dalle forze dell’ordine per alcuni suoi precedenti penali che hanno fatto respingere  la domanda di rinnovo del permesso di soggiorno, alla richiesta di un controllo presso la sua abitazione ha cercato di depistare i poliziotti fingendo di non avere le chiavi e indirizzando gli operatori presso un appartamento diverso dal suo che si trovava sullo stesso pianerottolo.
A questo punto, l’attività svolta è stata coadiuvati dai cani antidroga della Polizia Penitenziaria, che immediatamente si dirigevano verso la porta della vera abitazione dell’albanese.
I poliziotti effettuavano la perquisizione dell’appartamento rinvenendo un bilancino per dosare le singole quantità da spacciare, nonché 4,35 gr. di cocaina e 0,35 gr. di hashish.
Il sequestro delle sostanze e l’arresto del giovane colpevole del reato di detenzione ai fini dello spaccio è stato frutto di  un’intensa attività di contrasto e prevenzione del fenomeno sul territorio frusinate.