www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 26/05/2011  -  stampato il 09/12/2016


MESSICO: detenuti del carcere di Chihuahua allestiscono di nascosto un bar all’interno.

In un carcere del nord del Messico, spesso teatro di sanguinose scorribande dei narcotrafficanti, la polizia ha scoperto un vero e proprio bar rifornito di tutto punto allestito dagli stessi reclusi all'interno del penitenziario di Chihuahua, capitale dell'omonimo Stato settentrionale messicano, confinante con il Texas. Nel bar del carcere non mancava proprio nulla: gli agenti hanno infatti confiscato circa duecento bottiglie di birra, venti di vodka e dodici di tequila, che evidentemente era la specialita' della casa piu' apprezzata dagli avventori.

C'erano persino due tavoli da biliardo; e poi marijuana in quantita', eroina e pure armi da fuoco.

Il locale clandestino e' stato smantellato, e almeno un dirigente della prigione denunciato e licenziato in tronco.

Nessuna spiegazione fino ad ora su  come il bar avesse potuto funzionare all'insaputa delle autorita' carcerarie.

Un portavoce del governo locale ha giustificato l’accaduto dicendo che si tratta di un penitenziario a bassa sicurezza.


Cesare Cantelli