www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 13/06/2011  -  stampato il 05/12/2016


Nel judo Francesco Bruyere oro a Tallin

Francesco Bruyere è tornato!. Nella prova di Coppa del Mondo di Tallin che si è tenuta l’11 ed il 12 giugno, il campione torinese  e capitano del judo delle Fiamme Azzurre negli 81 kg  ha conquistato l’oro sui tatami dell’University of Tecnology Sport Arena, tornando in piena corsa verso le qualificazioni olimpiche per Londra 2012. Prima lo sloveno Gasper German è stato liquidato senza problemi, poi stessa sorte è toccata anche al polacco Lukasz Blanc, medagliato alle ultime Universiadi ed all’ultimo Campionato Mondiale militare. Il terzo incontro contro l’ostico svedese  ventenne Robin Pacek, si è concluso per Ippon (che è l’equivalente del ko tecnico nel pugilato per intenderci). In semifinale Francesco ha avuto ragione del difficilissimo avversario russo Azamat Sidakov, per poi mettere in fila nella finalissima per l’oro  anche l’altro russo Ivan Vorobvev. Ottima prova al suo rientro  internazionale ad alti livelli anche per Marco Maddaloni, per oltre un anno fermo a causa di un problematico  infortunio al ginocchio che lo ha fatto scalpitare a lungo in vista del ritorno al combattimento sul tatami. La sua performance ha dimostrato tutta la volontà di esserci: nella sua categoria, i 73 kg ha mandato a casa dopo pochissimo per Ippon il russo Soslan Kudziev e l’ungherese Piotr Kurkiewicz. Solo il tedesco Christopher Voelk è riuscito a fermarlo nella corsa verso la finale. Nel ripescaggio per il bronzo Marco, dopo aver battuto al primo turno l’ucraino Rufat Magomedov si è dovuto arrendere, ad un passo dalla medaglia, al turco Hassan Yilmaz arrivando  al 5° posto finale che è comunque un risultato incredibile se si pensa che solo pochi mesi fa il suo campo di battaglia era con le fisioterapie per cercare di rientrare in fretta.