www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 23/06/2011  -  stampato il 02/12/2016


Il gabbiano dell’Ucciardone

IL GABBIANO DELL’UCCIARDONE


 (dopo le blatte, i ratti, i gatti malati, le cimici, adesso anche i gabbiani che hanno nidificato sul tetto della 7^ sezione e nei pressi della 5^ sentinella. Leggere questa poesia e cantarla sulle note di “Gabbiano” dei Santo California).


 

 
 
Avrei voluto essere un gabbiano


 

Un gabbiano palermitano


 

Per volare lontano


 

Sul tetto della settima sezione


 

Del carcere dell’ucciardone


 

In volo sulla città fare un’ evoluzione


 

Scagliarmi sull’agente di sentinella


 

Che minaccia il nido con il mio piccione


 

Fargli venir la tremarella


 

E dirgli: vattene dall’Ucciardone


 

Al nido si è avvicinato


 

E io prontamente l’ho beccato


 

Ma ncora non l’ha capito


 

Che noi animali il carcere abbiam colonizzato?



 

Leo Pardì