www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 29/07/2011  -  stampato il 09/12/2016


Alfano rap.

ALFANO RAP

 

Sulla poltrona di Via Arenula, non più siedi
Te ne sei andato in punta di piedi

Del partito degli onesti, sei il nascente astro
 
Dietro le spalle hai lasciato un disastro
 
I detenuti ammassati come sardine
 
I poliziotti penitenziari trattati come scartine
 
E mentre contavamo, tra i colleghi, i suicidi e lamentavamo scarse assunzioni
 
A te toccava risolvere i problemi di Berlusconi
 
Per i detenuti mai un gesto di clemenza
 
Giocavi a fare il duro in conferenza
 
Per la polizia penitenziaria tante promesse al vento
 
A te interessava solo il legittimo impedimento
 
Per i poliziotti penitenziari la parola d’ordine è: dimenticare
 
Di te, caro ex Ministro, ci dovremo ricordare
 
solo quando andremo a votare
 
e scartare il tuo partito, per non sbagliare
 
 
Leo Pardì