www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 29/08/2011  -  stampato il 08/12/2016


Astrea: ancora avanti in Coppa italia, eliminato anche il Boville

Campionato Serie D – LND 2011/2012 (girone G) – Coppa Italia (1^turno) – Casal del Marmo, 28/08/2011

 
ASTREA-BOVILLE 1-0
 

Astrea: Longobardi, Bauco, Briotti, Narcisi, Sannibale, Di Fiordo, Bosi, Battisti, Di Iorio

(Gaeta 46’st), Bellini, Simonetta (Giuntoli 13’ st). All. Claudio Fazzini.

Boville: Stancampiano, Canfora, Setola, Gennari, Frioni, Matrisciano, Dell’Armi, La Montagna (Baglione 31’ pt), Mallardo, Testa ( Iozzi 1’ st), Hasa. All. Perilli

Arbitro:Matteo Proietti di Terni

Marcatori: 45’ st Frioni (aut)

Note: Angoli 5-3 per l’Astrea. Ammoniti: La Montagna, Frioni, Bauco, Di Iorio, Gennari

 
 
Un’altra buonissima prova per l’Astrea di Mister Claudio Fazzini, alla seconda uscita ufficiale sulla sua panchina, nel primo turno di Coppa Italia: dopo la vittoria di domenica scorsa nel preliminare contro il Sora, l’Astrea scavalca anche l’ostacolo Boville di fronte al suo cammino nella rassegna tricolore. Ci riesce dopo una gara combattuta e vinta sul filo di lana grazie ad un autogol di Frioni del Boville, incalzato dall’attacco biancoazzurro ed indotto a sbagliare dall’incursione di Bosi in area.

Al 7’ pt Simonetta si fa subito vedere mandando di poco a lato del secondo palo. Sempre lui al 10’pt dalla tre quarti tenta il tiro centrale su cu l’estremo difensore è costretto ad intervenire seppur ben piazzato.

Al 38’pt Bellini crossa da sinistra, Stancampiano per allontanare serve a Bosi una palla che il nostro scarica fuori misura rispetto alla porta sguarnita dell’estremo difensore.

Al 45’ pt ancora Bosi ha sul piede l’occasione della vita per andare in vantaggio ricevendo palla da Di Iorio, fallendo la rete personale dopo una corsa di oltre 40 metri con la palla che è sfilata di poco a lato del palo, non approfittando purtroppo dello stesso Di Iorio smarcato ed  in posizione favorevole in area.

Al primo minuto del secondo tempo Longobardi si supera sul tiro di Mallardo che aveva ricevuto palla da Hasa, con una grandissima parata, salvando il pari.

Dopo l’ennesima incursione in area dei nostri undici, al 44’ st Bosi alla sinistra del portiere da vita all’azione del gol mettendo un cross basso verso il centro dell’area, che Frioni devia in porta per il vantaggio dell’Astrea quasi allo scadere del tempo regolamentare, che traghetta meritatamente i nostri verso la successiva fase di Coppa evitando l’incubo e la lotteria dei rigori.