www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 17/09/2011  -  stampato il 11/12/2016


L'Astrea crea tanto e spreca troppo: vince il Monterotondo-Lupa, 0 a 1

Campionato Serie D – LND 2011/2012 (girone G) – 3^ giornata (3^ andata) – Casal del Marmo, 17/09/2011

 

ASTREA-MONTEROTONDO LUPA O-1

 

 

Astrea: Longobardi, Bauco, De Santis, Mollo, Ugolini (Bernardini 15’ st), Di Fiordo, Gaeta, Battisti, Di Iorio, Bosi (Lo Pinto 15’ st), Simonetta (Giuntoli 11’ st). All. Claudio Fazzini

 

Monterotondo: Scarzanella, Marziale, Gilardi, Fedeli (Costantini 20’ pt), Prevete, Martorelli, Traditi, Mastromattei, Tozzi, D’Ambrosio (D’Orazi 1’ st), Pippi. All. Pochesci

 
Arbitro:  Andrea Naccari di Messina
 

Marcatori: 13’ st Pippi (r)

 

Note: Ammoniti Di Iorio, Prevete, Costantini. Espulsi : Bernardini 13’ st per fallo da chiara occasione da rete, e Di Iorio 45’ st per doppia ammonizione. Recuperi 2’ pt, 4’ st. Angoli 6 a 5 per l’Astrea. Spettatori: 200 circa.

 
 

Peccato, si poteva fare sfruttando meglio nel primo tempo le tre nitidissime occasioni da rete di Simonetta e Di Iorio, e almeno le altre due ugualmente preziose sui piedi di Bosi e di Battisti.

Già dalla prima frazione si poteva chiudere la partita con un doppio vantaggio che se portato a casa non avrebbe ammesso recriminazioni neppure da parte dei corretti avversari del Monterotondo-Lupa di Pochesci, per primo ad ammettere a fine match che i primi 45’ sono stati dei nostri, e che l’Astrea in campo aveva creato molto per impensierire la sua squadra. Ma nel calcio, nello sport in genere, vince chi sbaglia meno e le occasioni clou dovevano (devono) essere capitalizzate, fermo restando che l’Astrea vista in diretta Rai su Rai Sport1 dalle ore 13:00 è stata generosa e ha dato buona mostra di sé soprattutto nella parte iniziale, un po’ meno nel secondo tempo, ma senza demeritare, finendo purtroppo in nove, dopo un rosso diretto a Bernardini e un doppio giallo a Di Iorio, che sinceramente è parso esagerato, e,  la presunta simulazione che lo ha determinato, anche.

Già sul pronti via sul piede di Di Iorio e Simonetta le prima occasioni di centrare il vantaggio, ma Scarzanella ha salvato deviando provvidenzialmente per la sua porta, superandosi negli interventi.

Al 15’ da destra una buona occasione con la punizione di Battisti che mette al centro dell’area una palla precisa verso Simonetta, approfittando di un buco in area ma il nostro numero non è riuscito a concludere a pochi passi dall’estremo difensore.

Al 38’ st ancora un’occasione per l’Astrea con Scarzanella che ha anticipato Di Iorio, vicino alla conclusione risolutiva per sbloccare il risultato. Il nostro numero nove aveva ricevuto il cross da destra da Battisti.

Un minuto dopo Mollo ha provato a servire a Gaeta una palla preziosissima sfilata in angolo dopo un altro buon intervento della difesa.

Al 41’ ancora Di Iorio che aveva ricevuto palla da Gaeta, ha sprecato la palla della vita tirando centralmente sui piedi di Scarzanella.

Nella ripresa all’11’st una piccola distrazione di Bauco ha consentito a Costantini davanti a Longobardi di  provare la conclusione che il nostro numero uno ha poi ottimamente salvato coi piedi. Al 13’st Pippi è messo giù da Bernardini che appena entrato rimedia il rosso per fallo da chiara occasione in rete, con un rigore che dalla moviola appare anche ai commentatori tv, concesso per un fallo partito da fuori area, e dunque il rigore non poteva essere concesso. Ma tant’è stato e proprio Pippi non ha sbagliato dal dischetto punendo Longobardi e l’Astrea tutta.

Al 41’ st espulso Fazzini per proteste dopo che un’azione di Gaeta è stata fermata in posizione regolare, dopo un delizioso contropiede. Subito dopo il doppio giallo a Di Iorio e l’espulsione. La partita ha avuto poco altro da dire, e mentre già scorrevano i titoli di coda sul match, la delusione a Casal del Marmo è stata palpabile.

Delusione anche per la Juniores di Miracapillo nella prima giornata di campionato a Genzano contro il Cynthia: 2 a 1 per i padroni di casa contro i nostri.

Nelle due amichevoli di allievi e giovanissimi contro le compagini del Città di Fiumicino invece, una vittoria ed una sconfitta: vittoria per gli allievi di Sambucini per 4 a 1 , mentre i giovanissimi di Capozzi hanno incassato un 1 a 2 di misura pur creando moltissime occasioni da rete e ben comportandosi in campo.