www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 07/10/2011  -  stampato il 04/12/2016


Divide et impera.

Divide et impera è il metodo infallibile che adotta il noto “Vecchio Lupo” di questa Amministrazione per aumentare le fazioni, ridurre le interazioni, moltiplicare le incomprensioni e dividere personale e sindacati. Infatti, l’esistenza di un cartello sindacale (unito alla bisogna) contrapposto ad altri due sindacati, è l’emblema di questa divisione.

Il metodo del “Vecchio Lupo”, per fortuna, è stato rintracciato dal reale “Capo Branco” che con un colpo di spugna ha limitato il raggio d’azione.

Tuttavia, il “Vecchio Lupo” sta cercando di riorganizzarsi utilizzando come strumento per la propria
autoreferenzialità qualche amico sindacalista attempato che rischia anche lui di eclissarsi.
Insomma, piccolezze … ancora, ma sufficienti a innalzare e rinvigorire il muro che divide l’Amministrazione.

Nelle menti libere deve sorgere la domanda: ma perché tutto questo?

A chi giova mantenere divisa questa Amministrazione?

A mio avviso, ad una classe dirigente ormai svuotata di ogni appeal morale e dalla genuina necessità di potere.

Il problema non è il bianco e nero ma sono le infinite sfumature di grigio che da troppo tempo avvelenano gli animi.