www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 23/10/2011  -  stampato il 05/12/2016


Netta vittoria dell'Astrea di Fazzini: 3 a 0 al Porto Torres

 Campionato Serie D – LND 2011/2012 (girone G) – 8^ giornata (8^ andata) – Casal del Marmo, 23/10/2011

ASTREA- PORTO TORRES 3-0

Astrea: Longobardi, Bauco, Ugolini, Mollo, Sannibale, Briotti, Gaeta (Di Benedetto 7’ st), Battisti, Di Iorio, Giuntoli (Simonetta 37’ st), Bosi (Bellini 41’ st). A disp. Schiaroli, Pentassuglia, Aglitti, Di Benedetto, Bellini, Lo Pinto, Simonetta. All. Claudio Fazzini

Porto Torres: Giorgi, Piredda, Ladu, Puggioni, Demartis, Gadau (Movilli 13’ st), Floris (Manca 20’ st), Fini, Borrotzu, Frau (Fadda 13’ st), Oggiano. A disp. Nieddu, Piscopo, Movilli, Loi, Niedda, Manca, Fadda. All. Gianluca Hervatin

Arbitro:  Francesco Catona di Reggio Calabria

Marcatori: 12’ pt Gaeta, 27’ pt Di Iorio,35' st Di Iorio

Note: Ammoniti: Giuntoli (A), Gadau, Movilli, Piredda (P)  300 spettatori circa. Recuperi: 1’ pt 5’ st. Angoli: 9 a 5 per l’Astrea.

 

Grande e netta vittoria per l’undici di Fazzini che coglie tre punti importanti in chiave risalita di una classifica che la vedeva ingiustamente in quart’ultima posizione.

Bel gioco, ottima squadra in ogni reparto per quella che forse è ad oggi la migliore uscita della stagione dimostrata dai nostri, in grado di far sembrare innocuo un Porto Torres che è invece ordinariamente una squadra forte ma che a Casal del Marmo è stato completamente annichilito dai nostri.

Sin dal primo giro d’orologio  è l’Astrea a portarsi in avanti con Di Iorio, subito in rovesciata ma Giorgi controlla

All’8’ pt brivido per la difesa rossoblù con un’incursione dell’ottimo Bosi in area dopo un dribbling insistito, l’appoggio per Gaeta sulla destra e poi la conclusione del numero sette Astrea  finita di un niente a lato del secondo palo.

Al 9’ pt ancora Astrea pericolosa con Gaeta che a due passi dal portiere tira alto.

All’11’ Floris per Frau al centro dell’area crossa, ma la conclusione finisce alta sopra la traversa.

Al 12’ in vantaggio l’Astrea con Gaeta servito sulla trequarti con Mollo (in foto), autore di una prova molto convincente, uno dei migliori in campo, che fa da sponda per la conclusione potente  di Gaeta che beffa Giorgi senza appello.

Al 18 ‘ pt sempre l’Astrea in avanti con Bosi che serve Giuntoli alla sinistra di Giorgi, conclusione un po’ debole con l’estremo difensore rossoblu che trattiene in sicurezza.

Al 19’ pt Gaeta ancora con un potente tiro all’altezza della metà campo costringe Giorgi all’intervento in volo, mettendo in angolo dopo un provvidenziale salvataggio.

Al 20’ pt Oggiano prima serve in area una deliziosa palla per Demartis che però non ha trovato il guizzo per il colpo di testa, e subito dopo ha impegnato Longobardi con un tiro preciso sul primo palo, dal vertice dell’area di rigore dell’Astrea.

Al 24’ pt Mollo appoggia per Giuntoli una palla che conserva a tu per tu con Giorgi il quale salva poi sul tiro respingendo coi pugni.

Al 27’ pt dagli sviluppi di un fallo laterale dal limite sinistro dell’area piccola Di Iorio punisce Giorgi per il due a zero provvisorio dei padroni di casa con un gran tiro sotto il sette.

Nella ripresa Demartis salva sul tiro cross di Gaeta, ancora Astrea propositiva e nessuna risposta convincente del Porto Torres.

Stesso minuto sempre Gaeta con una punizione dal limite dell’area piccola  serve bene in direzione di Briotti che conclude di poco sull’esterno della rete.

Al 5’ st Puggioni, serve Fini in area e questi crossa bene per Oggiano che scarica in porta una conclusione alta, alla destra di Longobardi.

Al 10’ st  Giuntoli dopo l’ennesimo dribbling in area serve a Di Iorio una palla che non capitalizza a due passi da Giorgi spedendo a lato del secondo palo.

Al 14’ st sugli sviluppi di un corner alla destra del portiere verso il centro dell’area, l’appena entrato Fadda di testa impegna Longobardi con una soluzione centrale che l’estremo difensore di casa trattiene.

Al 26’ st Giorgi coi pugni è costretto ad intervenire su punizione di Di Benedetto al limite dell’area.

Al 27’ st Di Iorio sigla il 2 a 0 con una conclusione tanto precisa quanto potente.

Al 29’ st Battisti di prima serve Bosi, conclusione in area, Giorgi coi piedi salva.

Sempre l’estremo difensore è costretto ad intervenire ancora su punizione di Di Benedetto che il 34’ st mette a lato. Al 35’ st Di Benedetto serve dal corner al centro dell’area Di Iorio di testa che chiude ottimamente la partita siglando il 3 a 0 definitivo. Nemmeno la punizione di Fadda e di Fini allo scadere riescono ad impensierire Longobardi, praticamente a riposo in quasi tutto il match.

Soddisfattissimo Fazzini in area interviste ai nostri microfoni nel commentare il match: “L’Astrea già era stata brava in altre occasioni a dar vita a prestazioni convincenti, ma ad oggi  abbiamo dimostrato che siamo cresciuti per condizione fisica e mentale. L’obiettivo della squadra è quello di essere sempre così propositiva. La vittoria di oggi è stata fondamentale per toglierci dalle sabbie mobili della classifica in vista dell’impegnativa trasferta contro la compagine del Salerno, una squadra di Lega Pro fino alla scorsa stagione, al cospetto della quale non vogliamo mostrarci come vittime sacrificali”.

 

Nel campionato juniores vittoria dell’undici di Miracapillo in casa del Gaeta: 0 a 1 il finale vinto di misura dei biancoazzurri.

 

Sorridono anche gli allievi di Sambucini che in casa del Primavalle trionfano per 1 a 5.

I marcatori: Palladini, Di Mario, Prete e doppietta di Ranaldi.

Incassano  invece 5 reti in casa dell’Acilia i giovanissimi di Capozzi: 5 a 2 il finale