www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 12/12/2011  -  stampato il 03/12/2016


Se questo il DAP...

Potrà sembrare strano, per non dire assurdo, ma vi sono provvedimenti che il D.A.P.  non ha mai assunto e che registrano un ritardo di venti anni.

Si tratta del Regolamento di Servizio delle Scuole, previsto dagli articoli 3 e 31 della Legge 395/1990 che, nonostante reiterate sollecitazioni del S.A.P.Pe., ancora non ha visto la luce. (leggi nota Sappe: Mancata attuazione Regolamento Scuole del Corpo)

Anzi il S.A.P.Pe. ha, da molto tempo, elaborato un proprio testo, al fine di agevolare un confronto, probabilmente finito nell’archivio di qualche ufficio dipartimentale.

Un'altra “disattenzione” riguarda la composizione del Consiglio di Direzione dell’Istituto Superiore di Studi Penitenziari, formalmente prevista dall’articolo  6 del D.Lgs. 446/1992 (leggi nota Sappe: Consiglio Direzione ISSPe): ciò vuole dire che finora tale Istituto è stato gestito in modo del tutto autonomo e discrezionale. Di recente, però, tenuto conto della clamorosa scoperta fatta dal S.A.P.Pe. è stato fatto firmare al Ministro Guardasigilli un decreto, con un nome di un dirigente ministeriale in bianco, senza procedere alla nomina dei componenti di diritto designati dalle OO.SS.: una farsa in cui è stato coinvolto (?!) il Ministro.

Ma veniamo ad epoche più vicine: 

- dopo otto anni si stanno svolgendo le prove orali del concorso esterno per vice ispettore, ma la Commissione, modificata dopo la correzione degli scritti, è composta da un Presidente titolare e da  un Presidente supplente non legittimati, in quanto non aventi i titoli previsti dal bando di concorso; (leggi nota Sappe: Concorso 271 Vice Ispettori Polizia Penitenziaria, richieste di chiarimenti al Ministro)

- sono stati costituiti Gruppi di Lavoro per una elaborazione di testi su materie che interessano direttamente il Corpo, quali piante organiche e revisioni organizzative da concertare, comunque, con le OO.SS.: tutto ciò sembra che non avvenga; (leggi nota Sappe: Gruppi di studio DAP, mancata concertazione sindacale)

- nel corso dell’anno 2011, sono state formulate copiose osservazioni su norme di decreti riguardanti l’UEPE, il GOM,il NIC, l’USPEV, il Modello Organizzativo delle Traduzioni, inerenti a situazioni operative della massima rilevanza: il D.A.P., però, procede in modo autonomo, senza un confronto regolamentare, che appare ineludibile; (leggi nota Sappe: GOM, USPEV, NIC, della Polizia Penitenziaria)

- le commissioni di cui all’articolo 26 del D.P.R. 254/1999 non possono riunirsi, anzi sono stati redatti decreti che non comprendono i rappresentanti del S.A.P.Pe., perche il D.A.P. si ostina a voler interpretare le norme in modo unilaterale, senza rendersi conto della modificata volontà del legislatore; (leggi nota Sappe: Commissioni DAP, mancata e/o errata convocazione)

- da ultimo, va detto che i ruoli tecnici della Polizia Penitenziaria, da istituire sin dal 1° gennaio 2011, non vedono ancora neppure l’alba, dal momento che i relativi concorsi non sono stati ancora banditi; (leggi nota Sappe: Ruoli tecnici Polizia Penitenziaria, mancata istituzione concorsi)

- per non dire dell’A.Q.N.: quello vigente risale al 2004. Un nuovo documento,  corredato di osservazione, è stato presentato nel mese di agosto 2011, e poi …?

Un’analisi sconfortante che deve essere segnalata a chi vorrebbe che il Paese andasse in modo diverso.