www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 09/01/2012  -  stampato il 06/12/2016


Pari nella prima di ritorno: Civitavecchia-Astrea 2-2

 

Campionato Serie D – LND 2011/2012 (girone G) – 18^ giornata (1^ andata) – Civitavecchia, 08/01/2012

 
CIVITAVECCHIA-ASTREA  2-2
 

Civitavecchia:Germanelli, Simboli, Cianfrocca, Schiavon (14’ st Di Ventura), Placida, Chiavaro, Di Giovanni (23’ st Brutti), Palermo, Papa (1’ st Juarez), Ruggiero, Ganje. All. Romano.

Astrea: Longobardi, Sannibale, Bauco, Mollo, Cipriani, Di Fiordo, Bellini, Battisti, Di Iorio, Bosi (15’ st Fantini), Giuntoli (24’ st Simonetta). All. Fazzini.

Arbitro: Pagliardini di Arezzo

Marcatori: 16’ pt Giuntoli, 30’ pt Bosi, 27’ st Di Ventura, 38’ st Juarez.

Note: allontanato il tecnico Romano al 47’ st  per proteste.

 

Continua la striscia positiva dell’Astrea che, dopo i cinque risultati utili consecutivi con i quali aveva chiuso il girone d’andata, capitalizza un altro prezioso punto con il pareggio esterno a casa del Civitavecchia, nella prima giornata di campionato del girone di ritorno, arrivata al termine della lunga pausa natalizia.

Un po’ di rammarico c’è, perché giunti al doppio vantaggio al termine della prima frazione di gioco gli undici di Fazzini potevano sperare di portare a casa i tre punti, ma allo stesso tempo si deve rimarcare che, senza l’abile deviazione di Longobardi del penalty concesso dal dischetto da Pagliardini a favore dei padroni di casa, l’Astrea avrebbe addirittura rischiato di poter  andare sotto dopo 5’ pt. La legge dello sport, quella che arriva dal campo, insegna che a volte la sorte dà, a volte toglie, e che bisogna anche sapersi accontentare e capitalizzare quanto ottenuto. Questo è uno dei casi in cui si può prendere per buono il punto conquistato e ripartire per continuare a far bene anche nel girone di ritorno.

Passando alla cronaca del match: al 5’ pt matura il primo pericolo per la porta dei nostri con Schiavon che dal dischetto beneficia del rigore concesso al Civitavecchia per un fallo di Sannibale ai danni di Ruggiero. Schiavon calcia debole, Longobardi devia sul palo e l’Astrea salva momentaneamente l’inviolabilità della sua porta.  Il team biancoazzurro è molto attivo in campo, più di quanto non riescano a fare i padroni di casa, e questo dominio lo tiene per tutto il primo tempo. Al 16’ pt Giuntoli intercetta il passaggio di Mollo, che  trova spazio tra  la difesa di casa, e con un bel diagonale realizza il provvisorio 0 a 1 a favore dei ragazzi di Fazzini. Sempre Giuntoli protagonista al 30’ pt, lanciando Bosi a rete per il 2 a 0 che sembrava a quel punto poter chiudere il match. Nella ripresa però, il Civitavecchia ritrova ritmo e animo grazie all’ingresso di Juarez e Di Ventura, l’Astrea perde Giuntoli per problemi fisici. Al 27’ st proprio Di Ventura accorcia le distanze con un gran destro su cui Longobardi nulla ha potuto e, al 38’ st, Juarez di testa chiude definitivamente i conti della partita fermandola sul due pari.

 

Vacanze finite anche per la juniores di Mochi, che inaugura l’anno nuovo rifilando  provvidenzialmente una tripletta al Cynthia in campo amico, portandosi  saldamente nella parte alta della classifica a quota 21 punti: 3 a 0 il finale a favore dei binacoazzurri