www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 11/02/2012  -  stampato il 07/12/2016


Anonymous ancora all'attacco delle carceri: defacciato il carcere Lorusso e Cotugno di Torino

E’ stato violato da un hacker il sito Internet del carcere Lorusso Cutugno di Torino dove sono detenuti alcuni No-Tav arrestati per gli scontri in Valle di Susa della scorsa estate nei pressi dell’area del cantiere della Torino-Lione. Dall’home page del sito del carcere l’hacker ha inserito un link a un comunicato firmato da “Anonymous Operation green rights”.
 
“LOTTA CONTRO UN’OPERA INUTILE” - Nel testo del comunicato si legge: “All’attenzione dei cittadini italiani. Apprendiamo con sdegno del trattamento riservato ai no tav arrestati il 26 gennaio. Oltre al vile atto di repressione contro un movimento saldo, unito e determinato che va avanti da 20 anni si aggiungono i trattamenti che vengono riservati ai nostri compagni reclusi in carcere”.
 
“Per l’ennesima volta – prosegue il comunicato – volete provare a dividere un movimento che si è dimostrato tanto unito quanto determinato, ma come è gia stato dimostrato non ci riuscirete”. “Anonymous – conclude – si unisce ancora una volta nella lotta contro un’opera inutile e costosa”. 
 
Nell'agosto dello scorso anno era stato attaccato il sito del Sappe (www.sappe.it) con un comunicato di Anonymous che intendeva mostrare solidarietà alle persone detenute di tutta Italia.
 
 
Leggi anche: Anonymous: non ce l'aspettavamo! (la risposta del Sappe)