www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 27/02/2012  -  stampato il 08/12/2016


Con l'1 a 1 contro il Pomigliano arriva il dodicesimo risultato utile consecutivo

Campionato Serie D- LND 2011/2012 (girone G) – 24^ giornata (7^ritorno) – Casal del Marmo, 26/02/2012

 
 
ASTREA-POMIGLIANO 1-1
 

Astrea: Longobardi, Bauco, Briotti (24' st Gaeta), Mollo, Sannibale, Di Fiordo, Bosi (1' st Gramacci), Battisti, Di Iorio, Giuntoli, Bellini (37' st Battista). All. Fazzini

 

Pomigliano: D'Agostino, Boschetti, Lenci (24' st Lo Masto), D'Imporzano, Maraucci, Scognamiglio, Ferraro, Gasparini, Auricchio, Del Sorbo (43' st Sorrentino), Alessandrì (12' st Muro). All. Francioso

 
Arbitro: Alessandro Accomando di Olbia
 
Marcatori: Ferraro 31' pt, Battista 46' st
 

Note: Ammoniti Bosi, Bauco, Ugulini (in panchina) (A), Maraucci (P). Espulso Fazzini al 45' pt per proteste. Recuperi : 2' pt  5' stAngoli: 2 a 0 per l'Astrea, 100 spettatori circa.

 

Dodicesimo risultato utile consecutivo per la compagine della Polizia Penitenziaria guidata da Fazzini: un pareggio ottenuto contro una squadra forte e battagliera, capace di imporsi nel primo tempo segnando una bella rete, ma resa mansueta nel secondo tempo dalla buona prova dei nostri che, pur sbagliando un rigore decisivo per pareggiare i conti, non hanno perso smalto nell’essere propositivi, riuscendo a recuperare le sorti della partita cogliendo il pari in extremis, quando già l’arbitro si apprestava a conteggiare il secondo dei tre minuti di recupero finali.

 Astrea in campo con piglio sin da subito: al 2’ pt, primo tiro dal limite pericoloso di Battisti. Al 3'pt  Briotti fa da sponda a Di Iorio in area ed il nostro numero nove ha poi fallito di poco la conclusione a rete di testa. Al 12' pt  Briotti, come per  l'azione precedente, ha aperto verso verso Di Iorio che di testa ha mandato nuovamente fuori di pochissimo.

Al 14' pt il Pomigliano si è reso pericoloso con Ferraro che servito un delizioso cross per Scognamiglio il quale ha poi spedito alto sulla traversa.  Al 31' pt è arrivato il vantaggio del Pomigliano dopo un cross di Alessandrì ed il tiro al volo di contro balzo di Ferraro che ha trovato il vantaggio a ridosso del secondo palo. Il primo tempo si è chiuso con il vantaggio degli ospiti.

Al 1' st dal  limite ci ha provato Bellini con una potente conclusione che non ha inquadrato lo specchio. Al 2' progressione di Di Iorio che, di fronte a D'Agostino ha spedito la palla fuori di un niente in un’occasione che è andata a rafforzare i contorni di una giornata che per il nostro attaccante non è stata delle più fortunate.

Al 10' st buona occasione creata dall'Astrea con Bauco che ha crossato da sinistra verso Di Iorio, questi di petto ha fatto da sponda a Gramacci che ha concluso con una rovesciata spettacolare finita di poco alta sulla traversa. Al 12’ st ancora un’ occasione d'oro per l'Astrea: angolo di Gramacci, al volo di piatto il capitano Sannibale ha mandato alto sulla traversa.

Al 16’ st il fallo di mano in area di Lenci sul tiro di Gramacci ha regalato il rigore all'Astrea. Di Iorio non ha centrato lo specchio dal dischetto ed è  così sfumato il momentaneo pareggio dei nostri.

Al 21' ancora Astrea vicina alla rete, Cross di Bauco, Di Iorio ha provato di testa in area verso lo specchio, Lenci  ha salvato deviando in angolo. Al 41' st sul cross di Gaeta non arrivano né Battista né Di Iorio ad un passo da D'Agostino. Sembrava una domenica nera per i nostri colori, ma la costanza nel creare occasioni è stata infine premiata.

Cross di Gaeta nel 46’ st, nel corso del 1' di recupero, Battista di testa ha infilato D’Agostino.

 

Nel campionato juniores male la squadra guidata da Mochi che nel corso del primo tempo ha rimediato una tripletta in casa dell'Anziolavinio: 3 a 1 il finale.

 

Bene i provinciali: gli Allievi di Sambucini hanno sconfitto per 3 a 1 il Primavalle in casa con una doppietta di Di Mario ed il gol di Taroni. I giovanissimi di Capozzi hanno guadagnato un pareggio contro l’Atletico Acilia con i gol di Bellucci e Spositi: 2 a 2 il finale.