www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 05/03/2012  -  stampato il 05/12/2016


Don Salvatore Falzone, ex ispettore della Polizia Penitenziaria, č il nuovo capo dei cappellani militari della Sicilia occidentale

 

Don Salvatore Falzone, per quindici anni poliziotto penitenziario, da poche settimane si è insediato a Palermo, proveniente dall’aeroporto di Trapani, dove negli ultimi cinque anni ha assistito spiritualmente i piloti e il personale di terra del 37° Stormo dell’Aeronautica Militare.
Don Salvatore ha prestato servizio militare in aeronautica nei primi anni ottanta e si è, poi, subito arruolato nel Corpo di Polizia Penitenziaria prestando servizio nel 1985 alla casa di reclusione di Caserta, nel 1986 a Portici e poi a Bologna, dal 1986 al 1989 all’Ucciardone di Palermo, dal 1990 al 1995 a Fossano e dal 1995 al 1999 al carcere di Pagliarelli, nuovamente a Palermo. Nel 1999 viene promosso ispettore capo ed assegnato alla scuola di Polizia Penitenziaria di Roma.
Nello stesso anno decide di cambiare la sua vita lasciando la Polizia Penitenziaria per entrare nel seminario militare di Roma e frequentare la Pontificia Università Gregoriana.
Il 12 novembre del 2005 viene ordinato sacerdote.
Nel 2006, in qualità di cappellano militare ha prestato la sua opera al Comfoter (Comando forze terrestri) di Verona, subito dopo, fino al 2007, allo stato maggiore dell’aeronautica di Roma e poi al 37° stormo di Trapani.
Nel 2009 ha partecipato ad una missione in Kosovo.
Adesso, infine, con la promozione a capitano è arrivato il nuovo incarico: Capo Servizio Assistenza Spirituale interforze per la Sicilia occidentale, nonché cappellano militare presso il comando Legione Carabinieri Sicilia per i comandi provinciali di Palermo, Agrigento, Trapani e Caltanissetta.