www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 29/03/2012  -  stampato il 08/12/2016


Arrestato il pericoloso latitante Altin Hoxha: era evaso da Regina Coeli a gennaio

È stato arrestato Altin Hoxha il pericoloso latitante albanese considerato uno dei membri della banda responsabile di numerose rapine in Umbria. L'uomo era scapato dal carcere romano di Regina Coeli lo scorso gennaio insieme ad un complice già finito agli arresti. Hoxha, definito dalle vittime come "l'uomo dagli occhi di ghiaccio", è stato arrestato oggi in un piccolo villaggio nei pressi di Valona in Albania, grazie alle indagini condotte dalla Squadra Mobile di Roma in collaborazione con l'Interpol. Per far perdere definitivamente le proprie tracce, aveva anche cambiato le proprie generalità rifugiandosi nel suo paese di origine. Sull'evaso anche i sospetti di aver fatto parte della banda coinvolta nell'omicidio di Ramazzano di Luca Rosi.

Le indagini condotte dalla Squadra mobile in collaborazione con l'Interpol hanno permesso di localizzare Hoxha in un piccolo villaggio nei pressi di Valona, nell'Albania meridionale. Il latitante nel tentativo di far perdere definitivamente le tracce aveva cambiato le proprie generalita' in Ali Islamaj e si era rifugiato nel suo paese di origine dove poteva contare sulla forza intimidatrice del proprio clan. Al momento dell arresto, rivolgendosi agli agenti, ha commentato con fare minaccioso "siete venuti fino a qui, io vi conosco!". Gli investigatori della Squadra mobile, in collaborazione con i colleghi dell'Interpol di Roma e della polizia albanese, davano la caccia da giorni al pericoloso latitante.

Ali Islamaj, conosciuto in Italia con il nome di Hoxha, e' stato riconosciuto dagli agenti italiani e immediatamente bloccato dalle forze speciali albanesi (conosciute con l'acronimo di gruppo "Delta") mentre era a bordo di unaLancia Thesis con targa italiana, insieme con due connazionali per le strade di Valona. Il latitante non ha opposto resistenza, arrendendosi immediatamente.
 
L'uomo e' ritenuto uno dei responsabili della rapina all'allenatore di calcio Serse Cosmi compiuta il 19 gennaio 2011 nella sua abitazione a Brufa di Torgiano, nei pressi di PerugiaHoxha e' accusato anche degli altri colpi, una decina, in ville e in un'attivita' commerciale nella provincia di Perugia tra il maggio 2010 e il febbraio 2011.