www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 17/04/2012  -  stampato il 07/12/2016


Apertura nuovo padiglione carcere di Avellino come S. Angelo dei Lombardi: la storia si ripete!

 

Si direbbe un titolo scontato.
 
Di scontato la storia che si ripete.
 
Cambio di poltrone - direttive nuove - inizio altra era?
 
No, cambio di poltrone - applicazione di procedure che inevitabilmente innescano conflitti.
 
Corpo di Polizia Penitenziaria:
·    diritti/equità;
·    applicazione AQN;
·    mobilità/interpello nazionale.
 
Apertura nuovo padiglione C.C. Avellino:
-     Finalmente, gli aspiranti iniziano a preparare il bagaglio, interpello straordinario/interpello nazionale, si da corso alla mobilità.
-     Niente affatto, utilizzo sistema collaudato, interpello regionale, distacco di mesi 3 (tre) eventualmente rinnovabile.
 
La storia si ripete 
 
L’Irpinia è una terra fortemente attenzionata da entità politiche e sindacali ai massimi livelli nazionali
-     Agli inizi del 2000, per volontà delle entità irpine, si vocifera, si diede seguito all’apertura della C.R. Sant’Angelo Dei Lombardi;
-     Interpello straordinario???? Proprio no;
-     Interpello nazionale???? Sei matto;
-     Interpello regionale con modalità di distacco senza oneri per mesi 6 (sei) eventualmente rinnovabile;
 
Adesioni non sufficienti per l’apertura
-     L’Amministrazione Penitenziaria, compulsata dalle entità irpine e anche sannite, come si vocifera, per l’apertura del penitenziario santangiolese, rientrato nello scandalo delle carceri d’oro degl’anni 80, forse anche per far rientrare i figli dei colletti bianchi nei territori nativi, emana un interpello, con modalità di distacco senza oneri per mesi 6 (sei) eventualmente rinnovabile, riservato a quel personale che dai penitenziari del sud Italia chiedeva di essere trasferito in Campania e/o zone limitrofe e a quel personale assegnato al Centro Amministrativo;
-     Diciamo a voce alta, PERSONALE DI POL. PEN. CON 4 – 5 – FORSE 6 ANNI DI SERVIZIO;
-     Quel personale con 2 e 3 forse anche 4 lustri di servizio nelle carceri del nord deve aspettare un’altra corsa, SE MAI VI SARA’;
 
Ringraziamo i 15 (quindici) coraggiosi che, armati di catene e lucchetti, si incatenarono all’interno del DAP per evitare che l’unica chance di rientrare nella propria terra (l’Irpinia) fosse riservata ai soli figli dei colletti bianchi.
 
Oggi la C.R. Sant’Angelo dei Lombardi annovera personale effettivo e distaccato, ove i conflitti e le gelosie sono all’ordine del giorno, altro che premio di qualità come migliore amministrazione.
 
Il nuovo padiglione di Avellino è la speranza per almeno 30 unità che da quasi 2 (due) decenni lavora nelle sezioni detentive del Nord.
 
Per altri istituti, si procede attingendo dall’interpello nazionale (vedi carcere RIETI) e in Campania o meglio in terra d’Irpinia.
LA STORIA SI RIPETE
 
Pol. Pen. con nausea