www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 30/04/2012  -  stampato il 11/12/2016


Un punto contro l'Arzachena e l'ultima di campionato per sperare nei play-off

Campionato Serie D- LND 2011/2012 (girone G) – 33^ giornata (16^ritorno) – Arzachena, 29/04/2012

 

 

ARZACHENA-ASTREA 2-2

 

Arzachena: Onesti, Pitta (5'st Russo), Rossi, Pinna, Musumeci, Steri, Manzo (1' st Palmisano), Bonacquisti, Angheleddu, Figos, Spano (8' st Mastinu). All. Perra..

 

Astrea: Longobardi, Ugolini, Sannibale, Di Fiordo, Briotti, Gramacci, Battisti, Mollo ( 27' Di Benedetto), Bosi (33' st Bellini), Giuntoli (46' st Civita), Di Iorio. All Fazzini.

 

Arbitro: Riccardi di Novara.

 

Marcatori: 31' pt Giuntoli, 2' st Di Iorio (rig.), 20' st Sannibale (aut.), 40' st Angheleddu.

 

Ammoniti: Onesti, Bonacquisti, Mastinu, Longobardi,Battisti, Di Iorio,Bellini.

 

Mezzo passo falso il pari dell'Astrea in terra sarda contro l'ostica formazione di Perra, incontrata più volte nel corso della stagione, tra preliminari di Coppa Italia e andata del campionato. I tre punti avrebbero consentito al'undici di Fazzini di attestarsi in terza posizione appaiandosi con il Fidene e di sorpassare l'attuale quinta in classifica, il Pomigliano che nel prossimo week end incontrerà il Città di Marino in lotta per la testa del campionato contro il Salerno, prima ma staccata ormai solo di una misura. Le squadre in ogni caso sono ancora tutte lì, per il verdetto finale della promozione diretta in C ed i play-off. Riguardo a questi ultimi basti pensare che questa è la situazione: Astrea a 49 punti, Pomigliano a 50, Budoni a 51 e Fidene a 52. La prossima ed ultima giornata di campionato contro il Progetto S. Elia sarà determinante, unitamente agli altri risultati, per scrivere il futuro prossimo dell'Astrea.

Tornando al match in terra sarda, il primo tempo è stato a totale appannaggio dei biancoazzurri che al 31' pt, ancora grazie al bomber Giuntoli (autore di una bella doppietta contro il Selargius), hanno segnato il gol dell'uno a zero. Sempre Giuntoli, in apertura di ripresa, è stato bravo, dopo l'ennesima incursione in area, a guadagnare il rigore che al 2' st Di Iorio ha trasformato per il doppio vantaggio provvisorio dell'Astrea. L'Arzachena però non ha mai smesso di crederci e, al 20' st con Figos, noto per le sue conclusioni di rara potenza, ha provato il colpaccio da fuori area con un tiro diretto verso lo specchio. Provvidenzialmente interveniva il capitano Sannibale per allontanare, ma la deviazione beffava purtroppo Longobardi per il 2 a 1 che ha riaperto i giochi per i sardi mai domi. Quasi in chiusura del match, al 40' st, Angheleddu, ugualmente da fuori area, ha centrato l'area sotto il sette, senza che l'incolpevole numero uno dell'Astrea potesse far nulla.