www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 03/05/2012  -  stampato il 11/12/2016


Corea del Nord? No, largo Luigi Daga

Davvero continuo a non capire come mai in un periodo così nero di crisi profonda, di recessione e per venire al Corpo di Polizia Penitenziaria, di mancanza di fondi (il refrain che si sente ogni giorno nelle carceri è: non ci sono soldi!!!), dove si diramano le direttive per fare una Festa del Corpo sobria, con unificazione della festa regionale, poi per un convegno (i soliti convegni per prendere finanziamenti o per dare visibilità a qualche politico) giungano nella sede del convegno (com’è accaduto di recente a Chiavari) tutti i direttori delle carceri della regione, con al seguito autisti e rappresentanze varie al fine di dare il benvenuto al Capo del DAP? Ma se fino ad ieri abbiamo contestato duramente alcuni atteggiamenti dell’ex Capo del DAP (di cui non ricordo più nemmeno il nome, ma ricordo perfettamente quanto percepiva 550.000 euro l’anno!!!!!!! Nemmeno fosse il Presidente degli Stati Uniti d’America), come facciamo a stare zitti di fronte a questo evidente spreco di denaro?

I nostri Provveditori non ci autorizzano a recarci con l’auto di servizio a partecipare al funerale di un collega se è situato fuori dal comune ove si presta servizio, non ci autorizzano a partecipare ad alcune rappresentanze perché magari a loro giudizio non sono importanti e poi tacciono di fronte all’allegra carovana che giunge per rendere gli onori al leader maximo delle carceri.

Immediatamente riaffiorano o comunque si trovano i soldi per ridipingere i muri del carcere o per fare altri lavori. Ma la vogliamo finire? Ma la legge di Monti sul risparmio da parte della Pubblica Amministrazione vale solo per noi poveri scemi che lavoriamo nelle carceri e che tante volte facciamo la colletta per acquistare del materiale necessario per la prosecuzione di un servizio, poiché soldi non ce ne sono?

Quando finirà questa mentalità Nord Coreana che pervade il DAP e coltiva, (ieri Ionta, oggi Tamburino) il culto della personalità ?