www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 08/05/2012  -  stampato il 02/12/2016


Il Paese dell'abbondanza, della sovrabbondanza... e dello spreco delle Forze di Polizia

L'Italia, non solo nello scenario europeo, ma anche in quello internazionale, è uno dei Paesi dotato di ben 5 Corpi di Polizia statali, a competenza nazionale, oltre che di miriadi di Corpi e Servizi di Polizia Locale o altri Organi e Corpi che svolgono comunque funzioni di polizia, in ambito locale.

Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Corpo di Polizia Penitenziaria, Corpo Forestale dello Stato, questi i Corpi statali, con competenze che spesso si sovrappongono, a cui si aggiunge il Corpo delle Capitanerie di Porto che comunque si affianca ad analoghe specialità e specializzazioni degli altri Corpi statali, e delle stesse Polizie Locali (municipali e provinciali), che in alcune realtà non mancano di essere presenti.

A ciò, debbono aggiungersi altri Corpi di Polizia costituti dalle Regioni e dalle Provincie a statuto speciale (vedi Sicilia e Sardegna), nonché altri Servizi di Polizia comunque svolti da Enti Pubblici (Guardiacaccia, Polizia Ittico-Venatoria, Guardie Ecologiche, Polizia Idraulica, Polizia Sanitaria…).

Orbene, tutti questi Corpi, oltre ad essere dotati di autonome strutture logistiche, di autonome strutture di Comando e quindi di singoli “Comandanti” pagati profumatamente (Vedasi Capo Polizia Penitenziaria/DAP), svolgono funzioni pressoché analoghe in molti casi, e con il grave deficit della mancanza di comunicazione e coordinamento tra di loro. Così capiterà spesso che su un medesimo fatto convergano, anche inconsapevolmente, più Polizie, con aggravio di costi e certamente minor qualità nella resa del servizio. Per esempio, quante Polizie sono competenti per le persone detenute in arresti domiciliari? Carabinieri, Polizia di Stato e Polizia Penitenziaria. E per un soggetto che detiene stupefacenti? Almeno 7 Polizie!!

I lauti compensi del vari Comandanti di Corpo, certamente potrebbero essere ridotti ad un unico compenso per un solo Comandante.

In sostanza, come ormai da anni chiesto dall’Europa e dalle stesse Organizzazioni di rappresentanza sindacale, occorre unificare le 5 Polizie nazionali, facendole convergere in una Unica Polizia di Stato e trasformando le Polizie Specialistiche in mere specialità dell’Unica Polizia.

In ambito Regionale, tutte le Polizie Locali e tutti i vari servizi, dovrebbero convergere in una unica Polizia Regionale, con compiti certamente diversi dalla Polizia di Stato, al fine di non creare ancora duplicazioni di competenze.

Con questa semplice ma efficace operazione, quanti denari pubblici si risparmierebbero? Quanti Comandanti di Corpo in meno da pagare? Quanti poco utili Generali in meno da retribuire? Quante Centrali Operative in meno? Quante strutture in meno per ogni città? Quanti uomini in meno? E quanta efficienza in più?

Infine, non sarebbe male l’idea di eliminare la 4^ Forza Armata (Carabinieri), facendola rientrare quale semplice Arma dell’Esercito, come era fino a qualche anno fa… quanti Generali in meno avremmo oggi…

Leggi anche: