www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 20/11/2009  -  stampato il 08/12/2016


L'Appuntato Caputo laureato in Biologia

Egregio dott. Capece, sono orgoglioso di appartenere ad un grande sindacato come il S.A.P.Pe, il fatto che le vostre proposte, i vostri solleciti, la sensibilità di rilevare le problematiche del nostro lavoro, rispecchiano in pieno quello che un appartenente al Corpo di Polizia Penitenziaria vorrebbe si realizzasse, appaga in pieno e con grande soddisfazione la scelta per cui aderisco a questa grande sigla sindacale.

Mi sono arruolato nel 1993 nel corso degli anni ho conseguito una Laurea in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Napoli, ho avuto inoltre l’abilitazione di dottorato svolto presso l’Ospedale di Lucca, certo grazie a questo titolo ho migliorato la mia posizione al lavoro quale mi ha permesso di accedere agli interpelli interni e con maggiore facilità ho avuto accesso all’Ufficio matricola, ma, mai e poi mai avrei pensato che il sacrificio per gli studi, una passione inconscia avrebbe potuto avere la possibilità di uno sbocco di carriera nell’ambito degli studi che ho effettuato, non nascondo che ho tenuto nel cassetto questo sogno ed ero quasi rassegnato rimanesse sogno, anche perché un decennio fa il Corpo di Polizia Penitenziaria non aveva le specializzazioni di cui adesso gode prestigiosamente.

Oggi per me quel sogno lasciato in passato rassegnatamente nel cassetto è stato illuminato da una luce di speranza , la proposta del suo recente intervento di effettuare una ricognizione tra il personale del Corpo avente i requisiti necessari all’accesso all’eventuale ruolo tecnico per la gestione Banca dati DNA, oltre che essere una legittima richiesta di funzione di possesso del Corpo di Polizia Penitenziaria, sicuramente accrescerebbe ulteriormente le professionalità del Corpo, anziché disperdere prestigio in figure esterne che comunque lontane al senso di appartenenza e allo spirito di Polizia. Le gratificazioni che le manifesto per la posizione da lei intrapresa, auspicando che non possono non tener conto della legittima richiesta di attenzione alla tematica rivolta dal Sappe intesa ad ottenere l’accesso agli appartenenti al Corpo al ruolo tecnico della Banca dati DNA, inoltre attestano la veridicità che nel Corpo è possibile reperire soggetti con massima aspirazione e titolo di studio. Ulteriormente ringraziandola cordialmente, le invio i miei fervidi saluti.

Ass. Capo Aniello Laudiero Lucca