www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 11/06/2012  -  stampato il 09/12/2016


Celebrazioni Forze di Polizia e Forze Armate, spreco di soldi in tempi di crisi: interrogazione parlamentare

Al Ministro della difesa, al Ministro dell'interno. - Per sapere - premesso che: 

per porre rimedio alla grave crisi economica che il nostro Paese sta affrontando, il Governo richiede enormi sacrifici a tutti i cittadini; 

il Governo si è impegnato in un'azione di spending review per ridurre e ottimizzare la spesa pubblica; 

le tante feste militari e ricorrenze che ogni anno le Forze armate e i Corpi di polizia militari e non (compresi i vigili del fuoco e i vigili urbani) celebrano - all'incirca quarantaquattro inclusa quella nazionale del 2 giugno - comportano grandi esborsi di denaro pubblico e di risorse umane; 

per ogni singola manifestazione, che si svolge nell'arco di poche ore, vengono mobilitate, per vari giorni, una notevole quantità di uomini, animali, cose e mezzi (terrestri, navali e aerei); 

a queste celebrazioni si aggiungono tutte le feste che le varie diramazioni periferiche delle rispettive istituzioni organizzano, e che sono spesso in competizione per complessità con le precedenti aggravando il bilancio - economico e umano - delle Forze armate -: 

se il Governo non consideri possibile razionalizzare tutte queste celebrazioni e considerare anche queste spese nella spending review in corso.

ALBINI