www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 12/07/2012  -  stampato il 05/12/2016


Per colpa del gas delle bombolette giÓ muoiono i detenuti, forse qualcuno aspetta che muoia anche un poliziotto, prima di fare qualcosa?

Non vorremmo proprio che si aspetti il sacrificio di qualcuno di noi per portare all'attenzione dell'opinione pubblica un problema che già ora è davvero grave. Sembra prorprio che al Dap, al Ministero di via Arenula, al Governo e al Parlamento non bastino i decessi dei detenuti dovuti all’inalazione dei gas delle bombolette da campeggio a loro in uso per potersi cucinare il “sopravvitto” nell’intimità delle loro celle.

Deve succedere qualcosa di più grave per poter stuzzicare la sensibilità di un Capo del Dipartimento, di un Ministro della Giustizia e del Governo ?

Ieri c’eravamo quasi: un detenuto si è barricato in cella perché non voleva uscire per non essere trasferito. Ha preso le sue quattro bombolette da campeggio (allarmante il fatto che si possano accumulare 4 bomboletta nella stessa cella), ha aperto la valvola  e ha saturato l’aria della sua cella di gas, minacciando di far esplodere tutto.

C’erano parecchi poliziotti penitenziari accorsi per sedare la situazione e non devono aver gioito alla visione di un detenuto rinchiuso nella sua cella sul cui pavimento aveva versato dell’olio, che aveva saturato l’aria di gas e che teneva in mano un accendino…

Il bilancio finale parla di nove agenti finiti in ospedale: per tre di loro fratture e ingessature, uno dei quali con trenta giorni di prognosi, per tutti accertamenti per aver inalato contemporaneamente gas e polvere di estintore.

Ottimo bilancio! Poteva andare molto peggio per i colleghi accorsi...

Signor Capo del Dap, Signor Ministro, rinnoviamo anche da queste pagine la richiesta di valutare la proposta del SAPPE di vietare l’uso delle bombolette da campeggio (da campeggio e non da carcere) e se proprio non se ne può fare a meno, di autorizzare solo fornelli alimentati a gel come da proposta del 22 febbraio 2012:  Soluzione alternativa all'uso in carcere dei fornelli da campeggio.

Vi chiediamo anche che, nella vostra valutazione, poniate la necessaria attenzione alla sequenza di questi fatti:

11 luglio 2012:  Satura cella con gas, poi minaccia: "Qui salta tutto"

10 luglio 2012:  Ospedale Psichiatrico: un detenuto muore dopo aver inalato il gas

26 giugno 2012:  Blackout al carcere di Taranto: detenuti incendiano le bombole a gas

24 giugno 2012:  Collaboratore di giustizia muore in carcere inalando gas da bombola

24 giugno 2012:  Esplode bombola a gas nel carcere di Ragusa: due detenuti feriti nessun poliziotto coinvolto

14 maggio 2012:   Incendio in carcere: i fornelletti a gas ne sono i responsabili

E sono solo le notizie relative agli ultimi due mesi...