www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 14/07/2012  -  stampato il 11/12/2016


Scuola di Via di Brava: era meglio quando si stava peggio

Cari Colleghi,

In questo periodo ne sentiamo una nuova ogni giorno che passa e mai, ribadisco MAI,  fosse una notizia buona!

Tanti Colleghi che non prendono più straordinari, strutture fatiscenti, sprechi assurdi di denaro per auto che non ci servono ...e per il benessere del personale non si fa mai nulla!

Pensate che la scuola "Giovanni Falcone" di Via di Brava, famosa un tempo per essere una delle migliori scuole in giro ed invidiata dagli altri Corpi, ormai è in uno stato di incuria mai vista!

Erba alta metri, piscina che non funziona, palestra con attrezzi ormai datati, campo sportivo durissimo a causa delle poche volte che viene annaffiato per non parlare di quelle pochissime volte che l'erba viene tagliata ma che non può essere usato perché appena ci metti piede dicono che è riservato agli atleti, campi da tennis progettati e costruiti male e che a causa della scarsa manutenzione provocano lo sconforto a chi ci va giocare perché ad ogni tiro rischi di perdere la pallina e quindi a sua volta di essere morso dalle bisce per recuperarla perché non ci sono una migliaia di euro per sistemare un poco quelle reti che lo circondano...

E TUTTO QUESTO COMPORTA UNA SOLA COSA: MALESSERE DEL PERSONALE !!!

Dove sono finiti i tempi d'oro degli Agenti di Custodia che anche durante i periodi di rivolte trovavano il tempo per organizzare torneo interforze, le famose olimpiadi del corpo nella scuola di Sulmona, momenti di gioia e di rafforzamento dell'unità del gruppo?

NOI NON CHIEDIAMO LA LUNA, NON CHIEDIAMO DI VIAGGIARE IN LAND ROVER O JAGUAR...

NOI VOGLIAMO SOLO LAVORARE IN SANTA PACE E  AVERE QUELLO CHE CI SPETTA!!!