www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 09/09/2012  -  stampato il 03/12/2016


Astrea a reti inviolate e prima in classifica: 0 a 0 contro la Civitanovese

Campionato Serie D- LND 2011/2012 (girone F) – 2^ giornata (2^andata) – Civitanova Marche, 09/09/2012

 

CIVITANOVESE-ASTREA 0-0


Civitanovese:Perozzi, Mallus, Savini (6’st.La Vista), Dall’Ara, Zaccanti, Filopati (14’st. Cingolani), Boateng, Mandorino, Ravasi, Galli (40’st. Nardone), Ekani. A disp: Gianni, Porfiri, Gadda, Monti,Cingolani, Nardone, La Vista. All: Cornacchini.

Astrea: Paracucchi, Sannibale, Briotti, Mollo, Di Fiordo, Battisti (2’st. Di Iorio), Bellini, Ramacci, Simonetta(23’st. Difino), Giuntoli (2’st. Di Benedetto), Mania. A disp: Turbacci, Bauco, Civita, Fernandez, Di Benedetto, Difino, Di Iorio.  All: Giuseppe Ferazzoli.

Arbitro:Magrini  di Città di Castello

Note: Ammoniti: 16’pt.Zaccanti; 28’pt. Mollo; 11’st. Ravasi; 25’st. La Vista; recupero 3’ pt e 4’st, spettatori: 500 circa.

 
 
 

Ancora convincente la performance dell’Astrea ospite della Civitanovese nella prima trasferta stagionale dopo la vittoria d’esordio contro il Termoli a Casal del Marmo. Buona prova, finale a reti inviolate ed un punto che comunque consente alla squadra biancoazzurra guidata da Pino Ferazzoli di assestarsi in prima posizione a 4 punti insieme ad Ancona, Amiternina, e Olymp Agnolese.

Passando alla cronaca delle azioni clou del match, già dal primo minuto per i padroni di casa è buona la costruzione di Mandorino che pone in essere  un cross perfetto per la testa di Mallus, ma dopo il colpo di testa la palla finisce  sopra la traversa. Al 5’ pt Galli in punizione ugualmente manda alto sulla traversa senza impensierire Paracucchi. Al 20’pt  insidioso calcio piazzato di Simonetta, ma la barriera respinge. L’Astrea cresce  e al 35’ pt crea un cross dalla destra con Bellini:  la conseguente sforbiciata di Mania impegna la retroguardia rossoblù ma non centra la rete. Al 37’ è Simonetta ad aprire per Giuntoli ma la difesa salva in extremis  sul tentativo di conclusione del fantasista biancoazzurro. Si va al riposo così.

Nella ripresa al 10’ st Ekani dal limite dell’area ci prova con un tiro a giro, ma la palla non inquadra lo specchio. Al 13’ Paracucchi, sul fronte opposto, è bravo ad intercettare un velenoso tiro cross dello stesso Ekani. Al 23’ invece un tiro dalla lunga distanza di Di Benedetto sfiora il palo. Al 35’ st l’azione più nitida per i padroni di casa è di Cingolani, che giunto in area piccola costringe Paracucchi ad una parata a terra, ma il match si concluderà senza reti.