www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 09/10/2012  -  stampato il 07/12/2016


Polizia Penitenziaria: tappezzeria umana si, memoria dei Caduti no...

Venerdì 5 ottobre 2012 in Consiglio Comunale di Milano si è riunito in seduta presso il carcere storico di San Vittore. Nell'ordine del giorno c'era la decisione di approvare l'istituzione del Garante dei detenuti del Comune di Milano. Come rappresentante dell'Amministrazione penitenziaria è intervenuto Luigi Pagano che è tornato per l'occasione nel "suo" carcere, e ovviamente il suo amico Giuliano Pisapia, Sindaco di Milano.

La decisione è' stata approvata con 34 voti sui 35 presenti. Unico astenuto il consigliere Pdl ed ex poliziotto Carmine Abagnale.

Nel sottofondo, utilizzati escusivamente cone "tappezzeria umana", due Agenti Poliziotti Penitenziari che hanno "colorito" ed "abbellito" la tavolata.

Garante detenuti Comune di Milano. Seduta presso il carcere milanese di San Vittore

(Foto Newpress)

Ora mi domando: è troppo chiedere perché la "tappezzeria umana" va bene quando c'è da approvare l'istituzione (inutile) del Garante dei detenuti e non va bene quando c'è consegnare una Medaglia d'oro della Protezione Civile alla Bandiera del Corpo?

E' lecito sapere perché si è così solerti a commentare il film italiano candidato agli Oscar che parla di detenuti e meno "reattivi" quando c'è da dire qualcosa riguardo alla lapide commemorativa dei Caduti della Polizia Penitenziaria posta nei sotterranei del DAP di fronte ai cessi?

- A scanso dei soliti pretestuosi equivoci, ribadiamo che la critica non è rivolta alla persona di Luigi Pagano, ma all'istituzione penitenziaria ed al ruolo che ognuno riveste per sua competenza (ndr) -

 

Egregio Dott.Pagano, se un film sui detenuti vale tanto, quanto vale la memoria dei nostri Caduti?

Quiz a premio: "Perché non c'è nemmeno un poliziotto penitenziario in divisa nella foto?"