www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 31/10/2012  -  stampato il 09/12/2016


Sei uno zero ?

Purtroppo, l’inesperienza di qualcuno nelle tecniche di contrattazione e, più in generale nella comunicazione, rischia di dilatare oltre misura la frattura esistente tra le diverse organizzazioni sindacali.

L’ignoranza delle più elementari regole di mediazione induce taluno a contrapporsi, non già alla parte pubblica, ma ad altri sindacati (magari per antipatie personali) ingenerando una sorta di conflitto interno che finisce per indebolire il fronte sindacale a tutto vantaggio dell’amministrazione.

Un osservatore più malizioso potrebbe anche insinuare che questo sprovveduto sindacalista altro non è che una quinta colonna dell’amministrazione con il compito specifico di sparigliare il cartello sindacale.

Peraltro, certi maldestri sindacalisti, che non riescono a vedere oltre il tavolo al quale sono seduti, non considerano che contrapporsi ad altri interlocutori sindacali comporta inevitabilmente l’acquisizione di nuovi nemici a tutto discapito di ogni futura trattativa.

Metaforicamente parlando è come se un drago generasse il San Giorgio che finirà per ucciderlo.

Non c’è che dire, l’improvvisazione è un pessimo viatico e niente è più dannoso di chi troppo presume di se stesso... per fare sindacato non è sufficiente svegliarsi una mattina e dire davanti allo specchio “Io sono un sindacalista” e poi trovare qualcuno che poggia una spada sulla spalla e dichiara: “Ti nomino mio aggiunto nazionale...”

Come scriveva il grande Trilussa, il mondo è pieno di Uno e di Zero e gli zeri servono solo a far “crescere di potenza e di valore” gli altri.

 

NUMMERI

 

di Trilussa 
 

 

- Conterò poco, è vero:

 

- diceva l'Uno ar Zero -

 

ma tu che vali? Gnente: propio gnente.

 

Sia ne l'azzione come ner pensiero

 

rimani un coso voto e inconcrudente.

 

lo, invece, se me metto a capofila

 

de cinque zeri tale e quale a te,

 

lo sai quanto divento? Centomila.

 

È questione de nummeri. A un dipresso

 

è quello che succede ar dittatore

 

che cresce de potenza e de valore

 

più so' li zeri che je vanno appresso.