www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 05/11/2012  -  stampato il 04/12/2016


Astrea corsara contro il San Nicoḷ: 2 a 3 nel recupero e terzo posto in classifica

 

Campionato Serie D- LND 2012/2013 (girone F) – 10^ giornata (10^andata) –  San Nicolò, 04/11/2012

 
SAN NICOLO’ – ASTREA  2-3
 

SAN NICOLO’: Biasella, Pulci, Piccioni, De Santis (35’st Battista), Porchia, Gialloreto  (36’pt Padovani), Antenucci, Petronio, Costantino, Capparella, Ragatzu (24’st Donadio). A disp.: Digifico, D’Orazio, Marcoionni, Guerriero. Allenatore: De Amicis (squalificato, in panchina Di Pietro).

ASTREA: Turbacci, Bellini, Mania, Mollo (39’st Battisti), Sannibale, Cipriani, Pentassuglia, Ramacci  (29’st Difino), Di Iorio, Giuntoli  (19’st Briotti ), Simonetta. A disp.: Busico, Di Fiordo, Galli, Lorenzini. Allenatore: Ferazzoli.

Arbitro: Luca Capasso di Firenze, 5.

Marcatorii:22’ptSimonetta (A); 41’pt Di Iorio (A), 16’st De Santis (SN); 21’st Capparella (SN), 47′st Simonetta (A)

Note: spettatori 200 circa; ammoniti Pulci, Gialloreto, Capparella, Bellini, Giuntoli, Difino; angoli 5-6; recuperi 2’pt e 5’st.

 
 

Sfatata la maledizione delle gare in trasferta in cui l'Astrea  riesce capitalizzare meno gli incontri rispetto alle partite giocate tra le mura amiche, è arrivata dalla sfida contro il San Nicolò una preziosa vittoria che proietta in solitaria gli uomini di Ferazzoli a quota 20 punti, ad una misura dalla Sambenedettese e a tre dalla vetta occupata dal San Cesareo a 23. Dopo un primo tempo ad alti ritmi ed un secondo meno brillante in cui i padroni di casa sono riusciti a riportare le sorti del match in parità, la determinazione e la tenuta che Ferazzoli instilla ai suoi, hanno riportato la partita nelle mani dell'Astrea, a pochi attimi dalla fine del match.

Al 22'pt arriva il vantaggio dei biancoazzurri: lo mette a segno Simonetta, sfruttando un calcio di punizione dalla distanza su cui la difesa di casa nulla ha potuto. Al 28’ Petronio salva sulla linea una palla indirizzata da Ramacci in rete. Al al 30’pt Porchia a tu per tu con il nostro specchio della porta, ma Turbacci ha deviato in angolo. Al 41’ l'undici della Polizia Penitenziaria consolida il vantaggio nuovamente grazie ad un calcio di punizione che Di Iorio indirizza in rete fissando il punteggio alla fine del primo tempo sul 2-0 per i nostri. Nella ripresa il San Nicolò tenta con impegno di riavvicinarsi all'Astrea: inizia Petronio al 4’st con un tiro dalla distanza, prosegue Ragatzu, al 10’ st, che  in area perde l'occasione di realizzare una facile rete, lasciato solo da Sannibale e Cipriani, e poi la gara per il San Nicolò si riapre nel giro di cinque minuti: al 16’ st De Santis  in rete dopo una rapida incursione in area, al 21’st arriva il pari grazie a Capparrella con un tiro dalla distanza. L'Astrea però non si accontenta del pari e non molla la presa sul match: Simonetta in pieno recupero arriva nell'area piccola (tenuto in gioco da Battista finito  a terra) e trafigge Biasella con il gol più importante del match. A fine gara il tecnico biancazzurro di casa,  reduce da sei sconfitte, ha rassegnato le dimissioni.

Nel campionato juniores l'Astrea di Ciambella e Miracapillo supera di misura la Cynthia per 1 a 0 nella sfida casalinga del sabato, attestandosi stabilmente al quarto posto a quota 15 punti.

 

Sul fronte giovanile sorridono ancora gli Allievi provinciali di Mauro Sambucini che spazzano via la Virtus Ladispoli  per 3 a 0, mantenendo tra  l'altro stabilmente il primo posto in classifica.

I Giovanissimi provinciali fanno ugualmente bene in trasferta contro i Pescatori Ostia, vincendo di misura per 3 a 4 un incontro ricco di reti ed emozioni (per la cronaca minuziosa di entrambi ringraziamo l’allenatore dei giovanissimi Riccardo Salvi).

 

PESCATORI OSTIA - ASTREA 3-4

ASTREA: Cesarini, Colasanti, Fonti, Casani (Cap.), Salaparuta (15' pt Bettoni), Giuli, Di Palma (V.Cap.) (15' st Calimera), Di Pol, Falciani (15' pt Matarazzo), Floridi, Spositi. A disp. Pignataro, Carlini, Vannini, Di Carlo. All. Riccardo Salvi
Marcatori: 10' pt Falciani, 15' pt Di Pol, 28' pt Spositi 27' st Di Pol


Seconda vittoria consecutiva dei giovannissimi del'A.S. Astrea che espugnano il difficile campo del coriaceo Pescatori Ostia con una gara tutta cuore e polmoni. Inizio in salita per gli ospiti che appena dopo 20'' si fanno trovare impreparati subendo il gol del temporaneo vantaggio della squadra di casa. Alla ripresa del giuoco e per i 15 minuti successivi i biancoazzurri costringono gli avversari nella propria metà campo raggiungendo dapprima il pareggio con un tiro di prima intenzione di Falciani e poco dopo portandosi in vantaggio con una forte conclusione di Di Pol, dopo un ottimo scambio con Di Palma. I locali riorganizzatasi dopo la pressione subita si fanno trovare però impreparati in un disimpegno difensivo del quale approfitta Spositi che porta a 3 i gol degli ospiti. In chiusura di primo tempo l'arbitro concede un rigore alla  Pescatori Ostia che così riapre la partita. Nel secondo tempo dopo un leggero predomino la squadra di casa raggiunge il pareggio con un tiro che trafigge l'incolpevole ma ottimo Cesarini. Da quel momento in poi invece che accontentarsi le due squadre confezionano occasioni da gol da ambo le parti e a circa dieci minuti dalla fine dopo un batti e ribatti in area Di Pol con un preciso tap-in regala la sofferta ma meritata vittoria alla squadra biancoazzurra.

 

ASTREA - VIRTUS LADISPOLI 3-0

ASTREA Esposito, Salvato, Pecoraro, Amara, Prete, Scarcelli, Sanmarco, Vinano, Taroni, Di Mario, Ranaldi. A disp. Contaldi, Sasso, Nadi, Gagliardi, Ngatcha, pagnoli, Genoise. All. Mauro Sambucini
Marcatori: 40' pt  Prete (rig), 15' st  Di Mario, 28' st Ngatcha


Cointinua la marcia dei ragazzi di Mister Sambucini che con la quarta vittoria consecutiva contro un tenace Virtus Ladispoli possono godere al meglio della prossima sosta di campionato. Incontro che ha visto nel primo tempo un sostanziale equilbrio tra le due compagini. Equilibrio rotto, a favore della squadra di casa, alla fine del primo tempo quando il direttore di gara concede un calcio di rigore per un fallo di mano, il conseguente tiro dal dischetto viene calciato e realizzato da Prete. Nel secondo tempo l'Astrea prende il sopravvento e con i goals Di Mario prima e di Ngatcha dopo chiude l'incontro aggiudicandosi l'intera posta. Da segnalare nella seconda parte della gara l'utilizzo dell'intera rosa da parte del Mister biancoazzurro a conferma di un gruppo unito ed affidabile in tutti i propri componenti. Il Virtus Ladispoli pur disputando una gara accorta con alcune pericolose ripartenze non è riuscito ad accorciare le distanze.