www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 09/12/2012  -  stampato il 03/12/2016


La ri-ridiscesa in campo di Berlusconi

LA RI-RIDISCESA IN CAMPO DI BERLUSCONI

Poesia di Leo Pardi

 

Alfano diceva a gran voce: le primarie si faranno

Tra qualche mese, prima della fine dell’anno

Non ammetto deroghe, e mi gioco la faccia

E se qualcuno non è d’accordo è meglio che taccia!

Poi arrivò lui, Berlusconi e con fare  prepotente

 gli disse: delle primarie non me ne frega niente

 scendo di nuovo in campo, per il bene del paese

al governo Monti, di vita, lascerò solo un mese

Se facevamo una nuova legge elettorale

Saremo scomparsi dalla scena nazionale

 invece con il porcellum andremo a votare

e sarò ancora io i deputati a nominare

ed è per questo caro Alfano che non ti devi ribellare

altrimenti non ti candido e dovrai andare a lavorare!