www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 31/12/2012  -  stampato il 08/12/2016


L'anno che finisce. Il DAP che risorge!

Lunedì 31 dicembre 2012: Dirigenti al lavoro, in prima linea al DAP, anche nell'ultimo giorno dell'anno. I maligni sussurrano che sono passati per controllare se erano arrivati gli ultimi regali dai loro vassalli e cortigiani.

Martedì 1 gennaio 2013: al DAP tutto fermo, tutto tace. Del resto anche tutte le carceri d'Italia sono chiuse nei festivi no?

Mercoledì 2 gennaio 2013: il Capo del DAP, di proprio pugno, risponde alle lamentele che provengono dalla periferia. Qualcuno si lamenta che i detenuti ubriachi di vino danno in escandescenza e cercano di fratturare ossa ai Poliziotti Penitenziari. Risposta Capo DAP: "non possiamo negare ai detenuti il piacere dei sapori della tavola. Una cotoletta isaporita con il vino val bene un naso fratturato. Qulcun altro si lamenta che i fornelletti da campeggio in uso ai detenuti possano essere usati come fiamme ossidriche. Risposta Capo DAP: "non possiamo precludere ai nostri giovani amici di potersi fare una crema catalana con i fiocchi". 

Giovedì 3 gennaio 2013: installazione del megaschermo al DAP per consentire ai Dirigenti di seguire la campagna elettorale. Indispensabile per conoscere prima degli altri dove "buttarsi" anche stavolta.

Venerdì 4 gennaio 2013: giornata normale come le atre: detenuti aggrediscono agenti, il DAP perde qualche causa al TAR, nuovo gruppo di lavoro in cui vengono inseriti come consulenti Dirigenti appena andati in pensione.

Sabato 5 gennaio 2013: puntatina al DAP di qualche Dirigente per controllare se i regali erano proprio tutti finiti, ma proprio tutti eeeh.

Domenica 6 gennaio 2013: prove tecniche della Matone che appare sul megaschermo del DAP e in tutti i monitor dell'Amministrazione penitenziaria. La Matone si prepara alla nuova puntata di Porta a Porta dove parteciperà come candidata alla Presidenza della Regione Lazio o forse, chissà...