www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 03/01/2013  -  stampato il 08/12/2016


L'omicida del collega Bastianelli va a ballare: qual' l'opinione dell'ex Magistrato di sorveglianza Giovanni Tamburino?

Sarebbe interessante conoscere l'opinione del Capo del DAP Sig. Giovanni Tamburino in merito alla decisione di un suo collega, Magistrato di Sorveglianza, che nei mesi scorsi ha deciso favorevolmente per gli arresti domiciliari all'omicida del collega Rossano Bastianelli, ucciso il 31 agosto del 2009, con un colpo di pistola da un suo vicino di casa, per futili motivi. (Uccise poliziotto penitenziario, sorpreso a ballare a Capodanno, Sappe: "Scandaloso")

Sarebbe opportuno leggere un suo comunicato stampa, una sua dichiarazione sul fatto che l'omicida nei giorni scorsi si è sottratto anche agli arresti domiciliari ed è andato a divertirsi in una sala da ballo per festeggiare il capodanno.

L'opinione del Sig. Tamburino che ha puntato tutto sul "patto con i detenuti" quale unica soluzione alla carenza del Personale di Polizia Penitenziaria, calzerebbe a pennello considerata la sua plurima veste di ex Magistrato di Sorveglianza, ex Vicepresidente dell’Associazione Nazionale Magistrati (‘92/’95) e nel 2004 co-fondatore e coordinatore del Coordinamento nazionale Magistrati di Sorveglianza italiani (CONAMS) e dal febbraio 2012 Capo DAP e quindi anche Capo della Polizia Penitenziaria (motivo quest'ultimo per il quale percepisce anche centinaia di migliaia di euro l'anno come "indennità pensionabile").

Attendiamo fiduciosi.

Altrimenti sarebbe ancora più evidente la sua lontananza dal Corpo di Polizia Penitenziaria grazie al quale fruisce di benefit da nababbo, rilievo istituzionale e del quale, sulla carta, dovrebbe esserne il Capo.

Ci "accontenteremmo" anche di qualche esternazione dai due Vice Capi del DAP, sempre che non siano ancora troppo impegnati nei festeggiamenti di fine anno...

Uccise poliziotto penitenziario, sorpreso a ballare a Capodanno, Sappe: "Scandaloso"