www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 05/01/2013  -  stampato il 09/12/2016


Poca fortuna nel recupero della 15a di campionato: Maceratese-Astrea 1 a 0

Campionato Serie D- LND 2012/2013 (girone F) – recupero della 15^ giornata (15^andata) – Macerata, 30/12/2012

 
MACERATESE - ASTREA 1-0
 

Maceratese: Marani, Donzelli, Montanari, Arcolai, Luisi, Capparuccia, Negro (37′st Benfatto), Marcatili (15′st Romanski), Orta (9′st Segarelli), Carboni, Melchiorri. A disp: Carfagna, Russo, Ciabattoni, Castracani. All: Di Fabio

Astrea: Turbacci, Civita (9′st De Franco), Mania, Mollo (32′st Pentassuglia), Briotti, Di Fiordo, Gaeta (16′st Di Iorio), Ramacci, Simonetta, Giuntoli, De Vecchis. A disp: Paracucchi, Battisti, Bellini, Lorenzini. All: Ferazzoli

Arbitro: Xausa di Portogruaro

Marcatori: 21′ st Melchiorri

Ammonizioni: Civita(A), Arcolai(M), Luisi(M), Donzelli(M), Romanski(M), Capparuccia(M), Montanari(M), Pentassuglia(A)

Note: espulsioni Luisi(M) e Carboni(M). Angoli: 4-3 per la Maceratese.

 

Nel recupero della quindicesima di campionato interrotta per neve il 9 dicembre, molte occasioni poca fortuna per un’Astrea sconfitta di misura dalla rete di Melchiorri, uno dei migliori in campo per i biancorossi. A nulla sono valse le prodezze di Giuntoli, Simonetta, Gaeta, Mania, Di Iorio e Ramacci, i tre punti, nell’ultima partita del 2012 disputata su un campo difficile (dal rettangolo di gioco agli spalti in verità), sono andati ai padroni di casa.

Al 26’ pt Simonetta crossa in area per Giuntoli un pallone troppo lungo da agganciare e l’azione sfuma. Al 37’ pt Mollo abilmente ruba palla a Carboni e poi passa a Simonetta  che manda la sua conclusione  alta sulla traversa.  Al 38’pt  Marani è bravo ad anticipare Giuntoli ben piazzato sul secondo palo e pronto a insaccare di testa.

Nela ripresa, al 6’ st, ottimo Turbacci sul potente sinistro di Melchiorri imbeccato da un lancio di Carboni.  Al 13’ st doppia occasione da rete per Ramacci e Gaeta ma Marani compie due prodigi e mantiene inviolata la sua porta. Al 22’ st arriva la rete dei padroni di casa: Negro serve Romanski, da questi parte il cross per Melchiorri che di testa sigla l’1 a 0.

L’Astrea continua a provarci con tutto il suo attacco a raddrizzare la partita, al 42’st è ancora il portiere della Maceratese a negare la gioia a Di Iorio. Al 47’ st è invece un clamoroso palo interno colpito da Briotti ad evitare il pari: spesso dal palo interno il rimbalzo favorisce l’autore del tiro, ma nella circostanza la palla è arrivata dal palo direttamente al petto del portiere. Al triplice fischio la Maceratese gioisce per i tre punti ed il terzo posto provvisorio raggiunto nella classifica del girone, l’Astrea ha un motivo in più per non rimpiangere il 2012 e sperare che nel 2013 possa raccogliere  gran parte di quanto di buono riesce a seminare durante le sue  partite.