www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 22/01/2013  -  stampato il 04/12/2016


L'Astrea lotta e trova il pari in extremis: Fidene-Astrea 3 a 3

Campionato Serie D- LND 2012/2013 (girone F) – 20^ giornata (3^ritorno) – Roma, 20/01/2013

FIDENE-ASTREA 3-3

Fidene: Prisco, Loreti, Petricca, Martorelli, Bassini, Palermo, Prevete, Pignalberi, Scippa (24’st Pieri, 47’st Sergio), Raso, Selva (27’st Dominici). A disp: Mangerini, Gigliucci, Di Ventura, Sorrentino. All.  Chiappara

Astrea: Turbacci, Lorenzini (16’st Pentassuglia), Civita (26’st De Franco), Di Fiordo, Mania, Battisti, Bellini, Ramacci, De Vecchis, Giuntoli, Simonetta (6’pt Di Iorio). A disp: Veneziano, Valeri, Della Cioppa. All. Ferazzoli

Arbitro:  Chiavaroli di Pescara

Marcatori: 8’pt Selva (F); 12’pt Scippa (F); 29’st e 45’st rig. Di Iorio (A); 31’st Raso (F); 36’st Bellini (A)

Note: Espulsi Paracucchi (A) dalla panchina al 18’st, per ingiurie nei confronti dell’arbitro; Pignalberi (F) al 43’st per fallo di mano; Petricca (F) al 49’st per somma di ammonizioni. Ammoniti: Di Fiordo, Selva, Mania, Martorelli, Dominici. Angoli: 6-3. Recupero: 3’pt; 7’st, 500 spettatori circa.

 

Una prova di carattere e di continuità quella che ha regalato all’Astrea un punto prezioso nel derby di Roma nord contro il Fidene e che ha concesso nei minuti finali di arrivare ad un provvidenziale pareggio al termine di un match in cui gli uomini di Ferazzoli sono stati costretti praticamente sin dall’inizio ad inseguire. Le due squadre si sono affrontate a viso aperto. Il Fidene subito aggressivo centra la rete nella seconda occasione utile della partita. Nella prima, maturata al 6’pt infatti, grazie ad una punizione dal limite dell'area di rigore, Selva era stato l’autore di un tiro a giro finito di poco sul fondo. I padroni di casa però devono attendere solo due giri di orologio e all'8'st passano in vantaggio grazie ad una rinnovata azione del proprio capitano: Selva aveva conquistato palla al limite, stop e conclusione che si è insaccata alle spalle di Turbacci. Pochi minuti dopo arriva anche il raddoppio con Scippa che anticipa tutti depositando in rete con il destro in scivolata, sul prezioso assist di Loreti dalla destra.
Poco dopo il Fidene ha l'occasione per chiudere la partita con Raso che, di testa, manda alto di un soffio un cross di Loreti. Si chiude così il primo tempo. Nel secondo tempo l'Astrea cambia marcia e ritrova se stessa scendendo in campo con maggiore convinzione. Al 12'st gran tiro dalla distanza di De Vecchis (ex Lariano e Palestrina) che si stampa sulla parte alta della traversa. Ancora Astrea al 15' st con Di Iorio che sfrutta un rinvio impreciso della difesa, prova a pizzare il tiro ma Prisco si supera riesce fortunosamente ad allontanare il pericolo.

Al 25’st' st Selva recupera palla al limite dell'area di rigore avversaria e di tacco serve Pieri che calcia sul secondo palo, con la sfera che sfila di poco a lato. L'Astrea riesce a riportarsi in partita al 29' st con Di Iorio bravo a sfruttare un rimpallo in area di rigore e a  battere da distanza ravvicinata il portiere. Dura poco la gioia del gol dei biancoazzurri di Ferazzoli perché, un minuto dopo, dagli sviluppi di un calcio d'angolo, Raso di testa segna il terzo gol per il Fidene. L'Astrea comunque non demorde e continua ad attaccare riuscendo ad accorciare nuovamente le distanze al 36’ st: punizione dai 30 metri, pallone crossato in area, si accende una mischia, la sfera che arriva a Bellini bravo a stoppare ed in girata a trovare un gol bello e prezioso per la squadra. Gli ultimi minuti di gioco sono a dir poco incandescenti. L'Astrea si riversa in attacco cercando di trovare il gol del pareggio e il Fidene, dopo aver avuto nel primo tempo la possibilità di chiudere la partita in diverse occasioni, teme di veder sfumare i tre punti. Le occasioni migliori per l'Astrea arrivano tutte da calcio piazzato. Al 43' da calcio d'angolo, cross al centro dell'area, Pentassuglia colpisce di testa, la palla sbatte sulla traversa ma resta in campo, si accende un mischia all'interno dell'area, la palla finisce sui piedi di Battisti che da pochi passi calcia a botta sicura, ma trova l'opposizione di Pignalberi con il braccio. L'arbitro assegna il calcio di rigore. Sul dischetto va Di Iorio che spiazza il portiere e segna. Si chiude così la partita, con il risultato utile in trasferta finalmente in cascina.

 

Nel campionato juniores nazionale, girone I, l’undici di Ciambella e Miracapillo trova il pareggio casalingo contro il Civitavecchia, la formazione fanalino di coda del girone: 2 a 2 il finale.

Ancora una vittoria per gli Allievi provinciali di Mister Sambucini che dilagano nella trasferta contro il Maccarese, rifilando ben quattro reti con i gol di Di Mario, Ranaldi (doppietta) e Scalfo. Il finale è stato 4 a 0 ed il ritmo di marcia degli Allievi biancoazzurri  in campionato è finora sorprendente.

Tornano a sorridere anche i giovanissimi di Salvi con i tre punti guadagnati grazie alla vittoria esterna contro il Città di Acilia.

 

Campionato Giovanissimi Provinciali Fascia B 2012/2013  (girone F) – 12^ giornata (12^andata) Acilia Campo San Francesco 19/1/2013

CITTA’ DI ACILIA - A.S. ASTREA  1 - 3

Astrea: Pignataro, Colombino (10° st. Bettoni), Calimera (25° st. Carlini), Salaparuta, Colasanti (1° st. Fonti), Di Palma (Cap.) (1° st. Giuli), Di Pol (27° st.Casani), Spositi (V.Cap.), Bava, Floridi, Matarazzo (18° st. Iasevoli). A Disp. Cesarini. All. Riccardo Salvi

Marcatori: 8° st. Matarazzo, 15° e 22° st. Floridi

Fuori dalle mura amiche e su di un campo appesantito dalla pioggia l’Astrea torna alla vittoria contro un Città di Acilia che ha dimostrato di avere carattere e una buona impostazione tattica. Primo tempo che ha visto le due squadre ben schierate in campo e dove gli ospiti, con passaggi precisi tra i reparti hanno cercato di fare maggiormente la partita riuscendo più volte ad arrivare davanti all’ottimo portiere biancorosso fallendo clamorosamente in una occasione con Matarazzo. I biancorossi di casa, da parte loro, con continue verticalizzazioni sono riusciti ad essere pericolosi e in una di queste hanno centrato il  vantaggio allo scadere della prima metà del gioco. Nel secondo tempo si è assistito ad un match caratterizzato da continui capovolgimenti di fronte dove la voglia di prevalere e la maggior qualità tecnica messa in campo dalla squadra biancoazzurra sono riuscite a far ribaltare il risultato raggiungendo dapprima il pareggio con Matarazzo - bravo a buttare in rete una conclusione di Bava - e poi ad andare in vantaggio con Floridi che realizza una doppietta con due giocate di ottima fattura. Nota stonata l’infortunio occorso prima della partita al centrocampista Di Carlo al quale i compagni hanno dedicato la vittoria.