www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 31/01/2013  -  stampato il 08/12/2016


BeneDUCE candidato al Senato: il Trombone e il Trombato

Qualcuno si chiede perché ce la prendiamo tanto con BeneDUCE candidato per “Rivoluzione Civile” di Ingroia. A qualcuno di costoro basta leggere i nostri interventi per capire, altri invece non capiscono o fanno finta di non capire e, come sempre, la seconda ipotesi è la più triste...

La nostra umile opinione è che la candidatura dell'ex sindacalista-padre-padrone dell'Osapp, non porta nulla alla Polizia Penitenziaria, né nel breve periodo, né nel lungo periodo. Noi consideriamo questa candidatura esclusivamente per quello che è: un successo personale del singolo che al massimo riuscirà (finalmente per lui) ad essere invitato in qualche trasmissione televisiva oppure otterrà (finalmente per lui) qualche lancio di agenzia stampa.

Ognuno ha il sacrosanto diritto di fare le scelte che crede, ma cercare di far passare come un successo della Polizia Penitenziaria, una candidatura in un collegio “perdente” sin dall'inizio, ci sembra una mossa più da “Trombone” che da aspirante politico.

Altro discorso, poi, per chi cerca di adulare il candidato ritagliandosi il ruolo di difensore d'ufficio e augurardosi a denti stretti di poter trovare un “valido interlocutore” nel prossimo Parlamento: questa ci sembra proprio la tipica attività del “Trombato”, quella, cioè, di colui che ha cercato di raggiungere l'uva senza riuscire a coglierla...