www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 02/02/2013  -  stampato il 07/12/2016


I nostri stipendi bloccati fino al 2015 e quello del Capo Dap Tamburino aumenta di diecimila euro all'anno!

I nostri stipendi fermi fino al 2015 e quello del Capo del Dap Tamburino aumenta di 10.000 euro all’anno! 

P.a. : il tetto degli stipendi dei manager sale a 302.937 euro

Il tetto ai superstipendi nella pubblica amministrazione quest'anno sarà innalzato a 302.937 euro, con un aumento del 3,1% rispetto al 2012, adeguato all'aumento dell'inflazione. E' quanto emerge da una circolare della funzione pubblica sui limiti retributivi nella quale si ricorda che questo è il trattamento annuale del primo presidente della Corte di Cassazione per il 2012. Nel 2011, il trattamento era a quota 293.658 euro, cifra che è stata usata come riferimento per il 2012, anno che però ha visto crescere l'inflazione del 3%.

Italia Oggi

Mentre gli stipendi di noi poveri mortali sono stati congelati per quattro anni (2011-2012-2013-2014) e con loro tutte le nostre indennità, gli assegni di funzione e gli aumenti per le progressioni in carriera, con un provvedimento del Ministro della Funzione Pubblica, lo stipendio del nostro “capo” Giovanni Tamburino è stato aumentato del 3,1%, retroattivamente dal 2012.

L’aumento sembrerebbe conseguente alla recente sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato illegittima la tassazione del 5% degli stipendi dei top manager pubblici.

Per questo motivo è stato adottato il provvedimento che ha aumentato, appunto, del 3,1% lo stipendio del Primo Presidente della Corte di Cassazione al quale, come è noto, sono agganciati tutti gli stipendi dei più alti dirigenti della pubblica amministrazione.

In buona sostanza, il “misero” stipendio del nostro “capo” passa così da 293000 a 303000 euro con un aumento netto di 10000 euro all’anno.

Con buona pace di tutti noi che non riusciamo ad arrivare alla fine del mese con i milleduecento/milleottocento euro al mese che ci danno per lavorare nell’inferno delle carceri italiane.

E’ proprio vero il vecchio adagio che diceva:

“Quando la truppa si lamenta, aumenta lo stipendio ai generali!”