www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 11/02/2013  -  stampato il 06/12/2016


BeneDUCE candidato al Senato: qualcuno comincia ad aprire gli occhi

Abbiamo espresso fin dall'inizio la nostra opinione sulla discesa in campo del segretario generale dell'osapp BeneDUCE, una candidatura (sterile) al Senato come capolista nel Lazio di un partito che forse non raggiunge nemmeno il minimo necessario alla Camera, che riteniamo probabilmente l’apice di una carriera sindacale che ormai ha fatto il suo tempo.

La visibilità ottenuta nell’immediato è stata eclatante, ma è servita solo come dimostrazione di forza all’interno del SUO sindacato.

E ribadiamo SUO sindacato. In tutti (quasi) gli altri sindacati di Polizia Penitenziaria, il segretario generale viene eletto durante un Congresso. Se l’Osapp non ne ha voluto indire uno durante tutta la sua lunga esistenza, non è affare nostro, ma dovrebbe far riflettere chi ogni mese versa la quota sindacale a quel sindacato …

Se qualcuno avesse ancora qualche dubbio, può seguire quanto sta avvenendo sul sito web dell’Osapp: prima c’era un’area per i consigli e le richieste al sito, dopo la discesa in campo del BeneDUCE è diventato il “filo diretto con Leo Beneduci candidato al Senato”, poi tornato ad un più modesto “filo diretto con Leo Beneduci”, probabilmente dopo le aspre critiche di personalizzazione del sindacato …

Per carità, ognuno gestisce le SUE cose come meglio crede e BeneDUCE ha tutto il diritto di utilizzare il SUO sito web come bacino elettorale, ma dai commenti pubblici che leggiamo e dai contatti informali avuti, non sembrano essere pochi quelli che non condividono le scelte del "capo".

Era ora che qualcuno iniziasse ad aprire gli occhi. Ci rendiamo conto che spesso dalla periferia certe sfumature non si riescono a percepire, ma se qualcuno volesse iniziare a fare 1 + 1, non è mai troppo tardi.

BeneDUCE candidato al Senato: un successo personale di un vero leader!