www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 11/02/2013  -  stampato il 06/12/2016


Il Dap prossimo venturo. Le indiscrezioni sulle nomine di tre nuovi dirigenti generali Parte Seconda

Voci di corridoio sussurrano che sarebbe partita, destinazione Ministro Severino, la proposta del Capo Dap Tamburino con una rosa di nomi.

Oltre ai tre dirigenti indicati nel precedente articolo (Di Gregorio, Ignarra, Petralla) si sarebbe aggiunto, infatti, il Direttore di tutte le carceri della capitale (Super) Mauro Mariani: Dirigere Rebibbia e Regina Coeli contemporaneamente? Qui ci vuole SuperMauroMariani!

Indubbiamente, quella di (Super) Mauro Mariani non è una candidatura da poco e, francamente, più che un outsider ci sembra decisamente uno dei favoriti.

Confermiamo, quindi, che l’avvicinarsi delle elezioni politiche, di un nuovo Governo e (speriamo) di un nuovo Capo dipartimento, non solo non hanno sospeso le procedure, ma stanno accelerando la corsa ai tre posti di dirigente generale vacanti.

Del resto, non è che a casa d’altri la situazione sia molto meglio: negli ultimi Consigli dei Ministri sono stati nominati il Presidente Aggiunto del Consiglio di Stato, il Vice Direttore Generale della Banca d’Italia, il Presidente dell’Istituto Superiore della Sanità e il Presidente della Commissione Tributaria Centrale.

L’unica cosa che ci dispiace è che a scegliere i prossimi vertici dell’amministrazione penitenziaria sia un capo Dap che è lontano anni luce dalla Polizia Penitenziaria e che ha una visione del carcere diametralmente opposta a quella delle organizzazioni sindacali del Corpo.

Pur senza rivendicare alcuna voce in capitolo sulla scelta dei nuovi dirigenti generali avremmo, francamente, preferito che a sceglierli fosse il nuovo Capo Dipartimento.

Speriamo che il Ministro, da parte sua, possa dire ancora l’ultima parola.

Il Dap prossimo venturo. Le indiscrezioni sulle nomine di tre nuovi Dirigenti Generali