www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 25/02/2013  -  stampato il 10/12/2016


Buon punto in trasferta per l'undici di Ferazzoli: Amiternina-Astrea 1 a 1

 

 

 

 

Campionato Serie D- LND 2012/2013 (girone F) – 24^ giornata (7^ritorno) – Scoppito, 24/02/2012

AMITERNINA-ASTREA 1-1

Amiternina: Spacca, D. Lenart, Picoli, Federici, Di Francia , Petrone, Marongiu (12’ st Berardi ), Perfetti , Pedalino, Gizzi, (36’ st Costantino), L. Lenart . All. Angelone.

Astrea: Tubacci, Civita (30’ pt Bellini ), De Franco (30’ st  Briotti), Battisti, Di Fiordo, Cipriani, Pentassuglia (38’ st Gaeta), Ramacci, Di Iorio, Giuntoli, Mania. All. Ferazzoli.

Arbitro: Meraviglia di Pistoia.

Reti: 16’ st Di Iorio (r) e 34’ st Berardi.

Note: 37’ st espulso Angelone (allenatore Amiternina). Ammoniti Giuntoli e Federici. Angoli 5-6 per l’Astrea. Recuperi: pt 1’; st 3'.


Con il pareggio fuori casa è arrivato un punto utile all'Astrea ad allungare la striscia di buone prestazioni fuori casa in stagione, non sempre così benevole sul piano dei risultati al contrario di quelle casalinghe. In ogni caso è stata una prova positiva contro l'Amiternina, al di là di qualunque altra valutazione, sebbene forse, il gol del pari, poteva essere evitato un pochino di attenzione in più nell'ultimo quarto d'ora di gara. I giallorossi tentano sin dall'inizio del primo tempo di guadagnare il predominio territoriale contro un'Astrea ben messa in campo e forte della brillante prestazione con la quale ha battuto la ormai ex capolista Sambenedettese. La prima azione utile per andare a rete è stata non a caso appannagio dell'Astrea, al 10' pt, con Giuntoli, che ha approfittato delle indecisioni della difesa dei padroni di casa per tentare una conclusione dall'area di rigore, ma è stato attento Spacca ad intercettare. Al 34' pt la difesa dell'Astrea verticalizza un pallone che Lenart in area, a pochi metri dallo specchio, colpisce male e manda alto. Al 43' pt, su calcio piazzato, è bravissimo per i biancoazzurri il solito Pentassuglia a calciare in rete dal limite dell'area e ad impegnare Spacca in un provvidenziale salvataggio in corner. Proprio sugli sviluppi del calcio d'angolo da lui guadagnato, lo stesso Pentassuglia manda in rete poco dopo, ma l'arbitro annulla il gol per la posizione di presunto fuorigioco di Di Iorio.

La ripresa, giocata sotto una fitta nevicata, vede l'Astrea molto impegnata nel forcing verso la metà campo dei padroni di casa. Al 15' st Battisti è atterrato in area da Spacca in un tentativo di anticipo che l'arbitro giudica falloso, indicando giustamente il dischetto. Di Iorio al 16' st non sbaglia, regalando all'Astrea l'ennesima rete utile ed il vantaggio. Al 29 ' st Federci crossa in area una punizione laterale che Pedalino manda a rete di testa trovando però un attentissimo Turbacci a deviare in angolo salvando la porta. Al 34' t Berarbi è bravo ad approfittare di una disattenzione della difesa per involarsi in area e concludere sul secondo palo insaccando il gol del pareggio. Al triplice fischio il match termina in parità.

La compagine della juniores Nazionale dell'Astrea, dei Mister Ciambella e Miracapillo, conferma nel girone I l'ottimo momento battendo in casa il Città di Marino: 3 a 2 il finale.

A riposo gli allievi provinciali di Sambucini, per i giovanissimi di Riccardo Salvi, nella seconda giornata di ritorno, sconfitta in casa del Grifone Monteverde.


 

Campionato Giovanissimi Provinciali Fascia B 2012/2013  (girone F) – 2^ giornata (2^ritorno) – Roma Campo Villa dei Massimi, 23/02/2013

 GRIFONE MONTEVERDE - A.S. ASTREA  2 - 0

Astrea: Cesarini, Vannini,  Carlini (23’ st. Di Carlo), Salaparuta, (V.Cap), Fonti, Giuli, Iasevoli, Casani, Bava, Floridi, (15’ st. Matarazzo), Spositi (Cap.) A disp. Melnycenco. All. Riccardo Salvi

 In condizioni climatiche proibitive ed ambientali in cui la parola fairplay rimane un vocabolo di lingua straniera e comunque non per tutti gli addetti ai lavori, i rimaneggiati giovanissimi dell’Astrea hanno offerto una prova di carattere, coraggio e pazienza nel non cadere alle provocazioni, non solo verbali, degli avversari. Sulla partita rimane da dire che un pareggio sarebbe stato un risultato stretto per la compagine biancoazzurra che dopo aver disputato un primo tempo in cui sarebbe potuta passare in vantaggio con le conclusioni di Spositi e Bava, è stata superata nel secondo tempo a seguito di due sfortunati interventi del sempre ottimo Cesarini che nelle occasioni è stato ingannato dalle perfide traiettorie del pallone reso viscido dal campo bagnato. Resta comunque il plauso riconosciuto ai propri ragazzi dai genitori che hanno seguito ed incoraggiato la squadra.

Campionato Serie D- LND 2012/2013 (girone F) – 24^ giornata (7^ritorno) – Scoppito, 24/02/2012

AMITERNINA-ASTREA 1-1


Amiternina: Spacca, D. Lenart, Picoli, Federici, Di Francia , Petrone, Marongiu (12’ st Berardi ), Perfetti , Pedalino, Gizzi, (36’ st Costantino), L. Lenart . All. Angelone.

Astrea: Tubacci, Civita (30’ pt Bellini ), De Franco (30’ st  Briotti), Battisti, Di Fiordo, Cipriani, Pentassuglia (38’ st Gaeta), Ramacci, Di Iorio, Giuntoli, Mania. All. Ferazzoli.

Arbitro: Meraviglia di Pistoia.

Reti: 16’ st Di Iorio (r) e 34’ st Berardi.

Note: 37’ st espulso Angelone (allenatore Amiternina). Ammoniti Giuntoli e Federici. Angoli 5-6 per l’Astrea. Recuperi: pt 1’; st 3'.

Con il pareggio fuori casa è arrivato un punto utile all'Astrea ad allungare la striscia di buone prestazioni fuori casa in stagione, non sempre così benevole sul piano dei risultati al contrario di quelle casalinghe. In ogni caso è stata una prova positiva contro l'Amiternina, al di là di qualunque altra valutazione, sebbene forse, il gol del pari, poteva essere evitato un pochino di attenzione in più nell'ultimo quarto d'ora di gara. I giallorossi tentano sin dall'inizio del primo tempo di guadagnare il predominio territoriale contro un'Astrea ben messa in campo e forte della brillante prestazione con la quale ha battuto la ormai ex capolista Sambenedettese. La prima azione utile per andare a rete è stata non a caso appannagio dell'Astrea, al 10' pt, con Giuntoli, che ha approfittato delle indecisioni della difesa dei padroni di casa per tentare una conclusione dall'area di rigore, ma è stato attento Spacca ad intercettare. Al 34' pt la difesa dell'Astrea verticalizza un pallone che Lenart in area, a pochi metri dallo specchio, colpisce male e manda alto. Al 43' pt, su calcio piazzato, è bravissimo per i biancoazzurri il solito Pentassuglia a calciare in rete dal limite dell'area e ad impegnare Spacca in un provvidenziale salvataggio in corner. Proprio sugli sviluppi del calcio d'angolo da lui guadagnato, lo stesso Pentassuglia manda in rete poco dopo, ma l'arbitro annulla il gol per la posizione di presunto fuorigioco di Di Iorio.

La ripresa, giocata sotto una fitta nevicata, vede l'Astrea molto impegnata nel forcing verso la metà campo dei padroni di casa. Al 15' st Battisti è atterrato in area da Spacca in un tentativo di anticipo che l'arbitro giudica falloso, indicando giustamente il dischetto. Di Iorio al 16' st non sbaglia, regalando all'Astrea l'ennesima rete utile ed il vantaggio. Al 29 ' st Federci crossa in area una punizione laterale che Pedalino manda a rete di testa trovando però un attentissimo Turbacci a deviare in angolo salvando la porta. Al 34' t Berardi è bravo ad approfittare di una disattenzione della difesa per involarsi in area e concludere sul secondo palo insaccando il gol del pareggio. Al triplice fischio il match termina in parità.

La compagine della juniores Nazionale dell'Astrea, dei Mister Ciambella e Miracapillo, conferma nel girone I l'ottimo momento battendo in casa il Città di Marino: 3 a 2 il finale.

 

A riposo gli allievi provinciali di Sambucini, per i giovanissimi di Riccardo Salvi, nella seconda giornata di ritorno, sconfitta in casa del Grifone Monteverde.

Campionato Giovanissimi Provinciali Fascia B 2012/2013  (girone F) – 2^ giornata (2^ritorno) – Roma Campo Villa dei Massimi, 23/02/2013

 GRIFONE MONTEVERDE - A.S. ASTREA  2 - 0

Astrea: Cesarini, Vannini,  Carlini (23’ st. Di Carlo), Salaparuta, (V.Cap), Fonti, Giuli, Iasevoli, Casani, Bava, Floridi, (15’ st. Matarazzo), Spositi (Cap.) A disp. Melnycenco. All. Riccardo Salvi

 In condizioni climatiche proibitive ed ambientali in cui la parola fairplay rimane un vocabolo di lingua straniera e comunque non per tutti gli addetti ai lavori, i rimaneggiati giovanissimi dell’Astrea hanno offerto una prova di carattere, coraggio e pazienza nel non cadere alle provocazioni, non solo verbali, degli avversari. Sulla partita rimane da dire che un pareggio sarebbe stato un risultato stretto per la compagine biancoazzurra che dopo aver disputato un primo tempo in cui sarebbe potuta passare in vantaggio con le conclusioni di Spositi e Bava, è stata superata nel secondo tempo a seguito di due sfortunati interventi del sempre ottimo Cesarini che nelle occasioni è stato ingannato dalle perfide traiettorie del pallone reso viscido dal campo bagnato. Resta comunque il plauso riconosciuto ai propri ragazzi dai genitori che hanno seguito ed incoraggiato la squadra.