www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 20/03/2013  -  stampato il 10/12/2016


Ci scrive il Comandante del Beccaria: mi sono dimesso, non sono stato "allontanato"

Abbiamo ricevuto e molto volentieri pubblichiamo la seguente lettera del collega Nico Costa, Comandante dell'Istituto Minorenni Beccaria di MIlano. Prendiamo atto con soddisfazione delle precisazioni del collega ma, ad onor del vero, dobbiamo precisare a nostra volta che quello al quale fa riferimento l'Ispettore Costa non è un articolo di questa Rivista bensì una "agenzia penitenziaria" che riprende un articolo pubblicato dal quotidiano L'Avvenire. Ciò non toglie che apprezziamo, comunque, la smentita del collega Costa. 

 
alla Redazione
 
Spett.le staff, il giorno 19 marzo 2013,
ho letto il vostro articolo riferito al mio "allontanamento" dall’istituto minorile di Milano.
 
Sono stupito perché contattandomi avreste potuto avere notizie, attendibili, in merito a quanto argomentato nell'articolo e rendere un servizio di informazione corretto - contrariamente a quanto invece è stato fatto purtroppo in questa circostanza.
Di ciò ne sono anche dispiaciuto perché vi ho sempre seguito proprio per la correttezza del vostro lavoro essendo tra l'altro iscritto al Sappe dalla sua nascita.

Ciò posto vi comunico che dopo quasi dieci anni di servizio dedicato ai minori ho maturato una difficile decisione, ovvero quella di chiedere le dimissioni, questo per ragioni personali. Però, nulla di tutto ciò ha a che vedere infatti coi casi di quei minori richiamati.
Alle mie dimissioni è seguito il giorno successivo invece il trasferimento della direttrice.

Non posso negare che si tratta dell'unico motivo di questa mia decisione. ovvero i non buoni rapporti professionali tra comando e direzione rischiavano ricadute sull’intero reparto composto di uomini e donne del corpo di cui ho troppa stima.

Nel corso dei miei quasi 23 anni di servizio sono stato insignito di alte onorificenze della Repubblica nonché di ricompense previste per gli appartenenti al Corpo ed ho ricoperto diversi incarichi alle dipendenze del Dap e del Dgm.

Attualmente sono stato assegnato all’ufficio sicurezza del Dgm ma non di certo con un provvedimento di allontanamento.

Confidando in una rivisitazione dell’articolo de quo, per correttezza verso chi le scrive e chi legge i vostri articoli e conosce il vostro lavoro vi porgo i miei piu cordiali saluti.

dott. Nico Costa Ispettore Capo