www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 09/04/2013  -  stampato il 09/12/2016


Continua la corsa ai play off: Astrea batte Jesina per 2 a 0

Campionato Serie D- LND 2012/2013 (girone F) – 30^ giornata (13^ritorno) –  Casal del Marmo, 07/04/2012

 
ASTREA-JESINA 2-0
 

Astrea: Turbacci 6, Cipriani 6, Briotti 6, Ramacci 6, Di Fiordo 6,5, Mania 6 (31' pt Sorrentino 7), Gaeta7 (43' st Civita sv), Mollo 7, Di Iorio 6,5 (20' st Battisti 6) Giuntoli 6,5, Bellini 6. A disp.: Paracucchi, Sannibale, Civita, De Franco, Battisti, Sorrentino, Simonetta. Allenatore: Ferazzoli

 

Jesina: Giovagnoli 6, Campana 6, Cardinali M 6,5 (31' st Frulla sv), D'Aniello 6,5, Tafani 6, Marotta 6,5, Cardinali  N 6, Strappini 6,5, Stefanelli 6,5, Rossini 6 (15' st Gabrielloni T 6), Gabrielloni A 6 ( 24' st Carnevali 6). A disp.: Tavoni, Lucarini, Frulla, Carnevali, D'Errico, Pierandrei, Gabrielloni T. Allenatore: Amaolo

 

Arbitro: Maria Marotta di Sapri

 

Marcatori: Mollo 36' pt, Giuntoli 47'st

 

Note:  Ammoniti: Cardinali N, Campana, Strappini. Recupero: 2' pt, 4' st. Angoli 5 a 3 per  la Jesina

 
 

Con la vittoria di Casal del Marmo l'Astrea continua positivamente la rincorsa ai playoff  mentre la Jesina-squadra tecnica e ben impostata, si è rammarica di non aver portato a casa almeno un punto in una sfida che ha provato a volgere in proprio favore e con belle azioni ed una buona copertura degli spazi. Al 2' pt l'Astrea a due metri dal limite dell'area ha guadagnato una preziosa punizione che Gaeta, con un destro a giro, ha pennellato per la testa di Di Iorio. La conclusione del numero nove dell'Astrea è finita di pochissimo a lato del primo palo.

Al 13' pt sugli sviluppi di un corner,  Marotta sfruttando la corta respinta di testa di Di Fiordo dall'area piccola,  ha servito Stefanelli che  ha concluso a rete mandando la palla sulla traversa interna; la sfera è rimbalzata sulla linea, dando per un attimo l'illusione del goal, per poi essere allontanata  provvidenzialmente coi pugni da Turbacci.  Al 36' pt, sugli sviluppi di un corner battuto dalla sinistra con la palla che ha attraversato tutta l'area Mollo ha sospinto in rete la palla del vantaggio provvisorio di 1  a 0 per l'Astrea.

Nella ripresa dopo pochi secondi Giuntoli di testa su calcio d'angolo manda a lato. Al 3' st Stefanelli dalla distanza tenta la conclusione e la palla  termina fuori.  Al 12' st Gaeta crossa da sinistra per Giuntoli una deliziosa palla che con una bella girata il fantasista dell'Astrea ha mandato alto. Al 47' st Sorrentino dalla fascia sinistra ha messo al centro e Giuntoli ha insaccato in rete la rete del definitivo 2 a 0.

 

Nel campionato juniores nazionale l’Astrea perde in casa della capolista Lupa Frascati per 2 a 1 e si porta a 63 punti. La formazione castellana allunga così il suo vantaggio proprio sulla compagine della Polizia Penitenziaria, seconda a 51.

 

Ancora bene i settori giovanili degli Allievi e Giovanissimi provinciali. Gli Allievi di Sambucini, ospiti a Civitavecchia, realizzano un tennistico 1 a 6 con le doppiette di Buoso, Taroni e Sammarco.

Bene anche i Giovanissimi di Salvi che pur non vincendo iniziano a dar continuità al gioco ed al carattere messi in campo.

 

Campionato Giovanissimi Provinciali Fascia B 2012/2013  (girone F) – 7^ giornata (7^ritorno) – San Paolo Ostiense Campo Basilica San Paolo, 06/04/2013

 

SAN PAOLO OSTIENSE - A.S. ASTREA 3 - 1

 

Pignataro (1°st. Cesarini), Colombino (1°st. Vannini), Calimera (1°st. Bettoni), Salaparuta (V.Cap.), Colasanti (1°st. Fonti), Giuli, Bava (10°st. Matarazzo), Casani (1°st. Di Carlo), Di Pol, Di Palma (10°st. Floridi), Spositi (Cap.) All. Riccardo Salvi

 
Marcatori: 30° st. Floridi
 

Sul campo sintetico di un San Paolo Ostiense che con la vittoria odierna conferma essere la principale antagonista del Palocco la compagine dei Giovanissimi dell’Astrea riesce a dare una continuità di prestazioni sia dal punto di vista caratteriale che da quello tecnico/tattico.Scese sul rettangolo di gioco convinte delle proprie possibilità le due squadre si sono date battaglia e per i primi 30 minuti si è assistito ad un match nel quale la squadra di casa dimostrando proprietà di palleggio riusciva a girar palla impensierendo così la retroguardia avversaria solo con sterili cross provenienti dalle fasce facili preda però dei difensori. Di contro gli ospiti una volta catturata la palla a centrocampo mettevano in moto i veloci avanti che però non riuscivano a sfondare le maglie della attenta difesa di casa. I giallorossi sul finale della prima parte di gara spingevano sull’acceleratore e sfruttando le uniche disattenzioni della squadra biancoazzurra  si portavano in vantaggio grazie ad un potente tiro del numero sette che approfittava di un errore di posizione della retroguardia e subito dopo raddoppiavano con il centravanti che sfruttava un indecisione dei centrali difensivi i quali non intervenivano prontamente su di un pallone vagante in area. Gli ospiti ripresisi nell’intervallo dall’uno due subito e grazie all’inserimento di forze fresche riuscivano, ad inizio di ripresa, ad arrivare davanti alla porta avversaria in un paio di occasioni; in una delle quali il nuovo entrato Floridi a tu per tu con il portiere non riusciva, anche se di poco, a trovare lo specchio della porta. La voglia di accorciare le distanze però allungava la squadra ospite  e con un contropiede ben organizzato i padroni di casa portavano a tre le reti con il proprio capitano. La caparbietà dimostrata per l’intero arco della gara dall’Astrea veniva premiata a cinque minuti dalla fine. Dopo un’azione insistita da Di Pol è Floridi, riscattandosi, a risolvere una mischia in area con un colpo d’astuzia. Da segnalare il fair play  dimostrato dalle due squadre per l’intero incontro e il buon arbitraggio.