www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 17/04/2013  -  stampato il 11/12/2016


L'Agnonese ferma l'Astrea: ancora tre giornate per rincorrere i playoff

Campionato Serie D- LND 2012/2013 (girone F) – 31^ giornata (14^ritorno) –  Isernia, 14/04/2012

 

OLYMPIA AGNONESE-ASTREA 3-1

 
 

Olympia Agnonese: Biasella, Pifano, Litterio, Partipilo, Di Berardino, Di Baia, L. Di Lollo, Ricamato, Leonetti (77’ Orlando), Keita (90’ Patriarca), Mancini (54’ Pizzutelli). All.: Urbano. A disp.: Esposito, Pellegrino, Cadaleta, Di Lollo.

Astrea: Paracucchi, Bellini, Sannibale, Ramacci, Di Fiordo (59’ Giuntoli), Briotti, Gaeta, Battisti (67’ Simonetta), Di Iorio, Mollo, Sorrentino (77’ Mastrangeli). All.: Ferrazzoli. A disp.: Turbacci, De Franco, Berardiano, Pentassuglia.

Arbitro: Castello di Potenza.

Marcatori: 3’ Ricamato, 5’ Di Iorio, 48’ Leonetti, 76’ Keita

Note: Espulso al 70’ Simonetta (A) per fallo di reazione. Ammoniti: Litterio, Patriarca. Recupero: 1'pt, 4' st.Angoli: 6-1.

 

L’Agnonese torna alla vittoria e contro un’Astrea che, nonostante il risultato finale, ha dato filo da torcere ai padroni di casa creando occasioni e capitalizzando meno di quanto costruito sul campo. Al 3’ pt  i molisani passano subito in vantaggio grazie a Ricamato  che riesce ad incunearsi all’interno dell’area biancoazzurra e a sorprendere Paracucchi con la rete del vantaggio. Nemmeno il tempo di esultare che l’Astrea trova il gol del pareggio. Sulla sinistra Gaeta fa tutto quello che vuole, crossa al centro dove il bomber Di Iorio di testa intercetta bene ed infila la palla alle spalle dell’estremo difensore di casa.La ripresa si apre con una velenosa conclusione di Gaeta che termina di pochissimo dal palo. Capovolgimento di fronte e Pifano apre da destra verso sinistra per Leonetti, stop a seguire in area e conclusione a volo che non lascia scampo a Paracucchi. Due minuti più tardi ci prova Briotti a riaprire i giochi, ma Biasella respinge non senza difficoltà.   Al 70’ l'Astrea resta in dieci per l’espulsione di Simonetta che è riuscito a rimediare un rosso diretto dopo appena tre minuti dall’ingresso in campo. Keita vuole tornare a segnare davanti al suo pubblico e riesce nell’impresa al 76’ con un bel tiro dall’interno dell’area sul quale non può nulla l'estremo difensore biancoazzurro. Quando l'Agnonese è sembrata mettere i remi in barca l’Astrea si è avvicinata al secondo gol con Gaeta, ma il suo colpo di testa è terminato sul fondo.Gara chiusa. L’Agnonese è ritornata così in zona play-off e l'Astrea per non perderla deve sbagliare il meno possibile nelle tre giornate mancanti al termine del campionato.

 

Nel campionato juniores l'Astrea, seconda in classifica dietro alla Lupa Frascati ha perso la sfida diretta per l'accesso alla finale dei playoff contro il San Basilio, passato per 0 a 2. Il San Basilio accede così alla finale contro il Fidene, vincente di misura sul Marino per 1 a 0.

 

Gli Allievi provinciali di Mauro Sambucini, per tutto il campionato autori di ottime prove e sempre a ridosso del Città di Fiumicino prima della classe, proprio nello scontro diretto con la squadra al vertice lamentano, nella partita appena trascorsa, un arbitraggio dubbio e un rigore di troppo che ha favorito per 1 a 0 proprio il Città di Fiumicino. Comunque bravi i biancoazzurri dell'Astrea.

 

I Giovanissimi provinciali di Riccardo Salvi  invece hanno trovato contro il Divino Amore la prima vittoria del girone di ritorno

 

Campionato Giovanissimi Provinciali Fascia B 2012/2013  (girone F) – 8^ giornata (8^ritorno) – Ostia Stadio Stella Polare (Pasquale Giannattasio), 13/04/2013

 

ASTREA – DIVINO AMORE VIRTUS 3 - 2

Astrea: Pignataro (V. Cap.) (20°st. Melnycenco), Colombino (15°st. Vannini ), Bettoni, Salaparuta, Fonti (Cap.), Giuli, Bava (20'st. Iasevoli), Casani (20°st. Di Carlo), Di Pol (5°st. Colasanti), Di Palma (1°st.Floridi), Matarazzo (15°st.Calimera). All. Riccardo Salvi
Marcatori:15°pt. e 20° pt. Di Pol, 33°pt. Salaparuta.

 Con il primo caldo arriva anche la prima vittoria, in questo girone di ritorno, per la compagine dei giovanissimi dell’Astrea che, contro un Divino Amore mai domo, è riuscita a fare bottino pieno. Partita dai due volti nella quale ad un primo tempo dominato dai padroni di casa gli ospiti hanno risposto nella seconda parte di gara con orgoglio e vigore fisico che li ha portati ad un soffio dal pari. I Biancoazzurri grazie ad un robusto centrocampo riescono subito ad impadronirsi della manovra e, dopo alcuni scampati pericoli, il portiere ospite deve arrendersi a Di Pol che con due potenti tiri da fuori area lo trafigge portando la squadra di casa sul 2 a 0. Il terzo goal arriva su punizione per merito di Salaparuta che sorprende l’estremo difensore ospite, forse disturbato dal sole. Da rimarcare a fine primo tempo due occasioni mancate da Matarazzo che benché sempre al posto giusto al momento giusto non è riuscito a concludere in rete. Come da incipit il secondo tempo vede la squadra del Divino Amore tutta in avanti e, grazie ad un incomprensione della retroguardia locale, ha accorciato le distanze con il suo centravanti. Il punto subito intimorisce i ragazzi dell’Astrea che si fanno schiacciare nell’area. Da un corner arriva il secondo goal degli ospiti, Bettoni lascia saltare il suo avversario che di testa infila l’angolo più lontano della porta. A questo punto si attende il pari ospite che però non arriva anzi nei minuti finali con un colpo di coda è l’Astrea che sfiora il quarto goal in una mischia in area avversaria. Il triplice fischio del buon direttore di gara manda tutti negli spogliatoi con buona soddisfazione dei ragazzi e dei genitori che dagli spalti hanno seguito un avvincente match.