www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 02/05/2013  -  stampato il 09/12/2016


Il DAP compra 20mila scarpe per il personale: speriamo che stavolta abbiano preso le misure...

Il DAP ha indetto un bando di gara europeo per la fornitura di 20.000 scarpe basse per il Corpo di Polizia Penitenziaria (leggi il bando) per un valore complessivo di 800.000 euro (€ 40 al paio).

Una buona notizia, non c’è dubbio. A patto che il DAP conosca l’effettiva distribuzione delle misure di scarpe di cui il Corpo è ancora fornito (perché prima bisogna distribuire le scarpe ancora nei magazzini) e conosca quindi anche la distribuzione delle misure di scarpe da richiedere alla ditta che si aggiudicherà l’appalto.

Altrimenti, come quasi sempre succede, quando i poliziotti penitenziari si recheranno nei prossimi mesi dal proprio magazziniere di riferimento per chiedere la fornitura di un paio di scarpe di servizio, rischieranno di sentirsi dire la solita frase: “la tua misura non c’è, intanto prenditi queste - di misura sbagliata - che poi le cambi...”.

Se fra un anno, considerati i tempi del bando, della produzione e della distribuzione nei vari magazzini periferici, ci sarà qualche poliziotto che non potrà avere un paio di scarpe di servizio basse della misura giusta, spero che in Italia ci sarà rimasto almeno un Magistrato che sarà in grado di perseguire tali sprechi di denaro pubblico e inizi anche a perseguire i Magistrati (congelati) e i Dirigenti del DAP che fino ad ora hanno dato prova di non essere all’altezza dell’incarico (lautamente) remunerato, affidato loro.

Non vorrei che fossimo di fronte all’ennesimo caso di acquisto a scatola chiusa: Ma possibile che al Dap non si riesce a pianificare nemmeno l'acquisto di un paio di mutande...